16 ore fa:Giornata della Ristorazione in programma per il prossimo 18 maggio
8 ore fa:Incidente alle porte di Vaccarizzo: coinvolto il Sindaco Pomillo, trasferito in ospedale
11 ore fa:Corigliano-Rossano: approvato il bilancio di previsione
12 ore fa:Tumore al seno: il primo in Italia a testare un innovativo strumento è un chirurgo calabrese
14 ore fa:Baia di Borea, nel piccolo borgo di Calopezzati soffia il vento del cambiamento
13 ore fa:Lectio Magistralis di Mario Vicino a Castrovillari
11 ore fa:Corigliano Rossano, costituiti i Giovani Europeisti Verdi: Zubaio e Nigro eletti portavoce
9 ore fa:Prospettive e programmi per Corigliano-Rossano
12 ore fa:La Calabria del nord-est non è ancora pronta per la nuova frontiera delle Auto EV
13 ore fa:Mormanno, finanziata la Compostiera di Comunità

Cosa si dice nella Calabria del nord-est: una settimana di notizie

4 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Tante le notizie che hanno catturato l'attenzione dei lettori nella settimana appena trascorsa. Ecco un riepilogo delle news che hanno caratterizzato la vita del territorio della Calabria del nord-est: tra eventi storici e altri di cui vorremmo fare volentieri a meno di scrivere e raccontare.

La settimana che sta per concludersi si è aperta con una notizia di cronaca, un detenuto, rinchiuso nel carcere di contrada Ciminata, tenta il suicidio ma viene salvato prontamente dalla Polizia penitenziaria (Qui la notizia). Altra vicenda di cronaca con "lieto fine" quella di un'anziana signora di Cassano Jonio che è riuscita a salvarsi dal rogo, del tutto accidentale, generato da una vecchia stufa a gas e che ha avvolto dalle fiamme l'abitazione (qui la notizia). Un 36enne in una rocambolesca fuga, con armi e droga, che si è snodata tra i comuni di Corigliano-Rossano, Terranova da Sibari, Altomonte, Roggiano Gravina e San Marco Argentano, è stato fermato ed arrestato dai Carabinieri (leggi qui). Una vasta operazione anti-droga dei carabinieri tra Castrovillari e Cassano Jonio ha condotto all'arresto di 7 soggetti per spaccio di sostanze stupefacenti (leggi qui). Stammatina, invece, un giovane 21enne è stato arrestato perché ritenuto gravemente indiziato di atti persecutori contro la ex minorenne, porto abusivo di arma e minacce aggravate (leggi qui).

Poi c'è il giallo dell'Alto Jonio, che aleggia tra il mistero e la cronaca, di un funzionario del comune di Amendolara e in regime di convenzione in altri enti del territorio, che sarebbe finito nel mirino delle verifiche del Revisore dei Conti di Nocara, per la suia condotta nella gestione finanziaria e sul quale sono stati avviati procedimenti disciplinari (leggi qui). Come finirà questa storia?

Si torna a parlare di strade e collegamenti dopo il sit-in organizzato dalla Cgil per spronare le istituzioni ad intervenire per togliere dall'isolamento la Valle del Trionto (qui la notizia). Ma le criticità della Calabria Jonica non riguardano solo i collegamenti stradali, ma anche quelli ferroviari: i lavori di elettrificazione della Sibari-Catanzaro sono vincolati dai fondi PNRR che hanno un timing di spesa strettissimo. In Regione, però, si stanno valutando soluzioni per limitare al massimo i disagi soprattutto durante la stagioen estiva (qui la notizia)

Non potevano mancare notizie dal fronte sanitario. Nella Calabria del nord-est arrivano nuovi medici cubani. L'intera Asp di Cosenza ha visto un incremento complessivo del numero di professionisti caraibici che ora conta 49 unità mentre la Sibaritide-Pollino ne ha 12 in più (leggi qui). E rimanendo nell'orbita del diritto alla salute, dovrebbe esserci una buona notizia all'orizzonte: il Presidente Roberto Occhiuto nei prossimi giorni dovrebbe deliberare l'iscrizione a bilancio delle risorse per completare l'Ospedale della Sibaritide (leggi qui). Sarà vero? La speranza è l'ultima a morire anche se c'è chi dice che chi di speranza vive, disperato muore!

Questa settimana è stata cruciale anche sul versante delle opere pubbliche. Parte la rivoluzione industriale nella grande darsena Jonica, infatti l'Autorità di Sistema dei Porti del Tirreno meridionale e dello Jonio ha firmato la concessione per l'insediamento di Nuovo Pignone BH nel porto di Corigliano-Rossano (leggi qui). Anche se a riguardo rimangono i forti dubbi del Sindaco Stasi. Intanto, dal prossimo 4 marzo partiranno ufficialmente i lavori di ripascimento costiero di Pantano (leggi qui). Ed a proposito di spiagge, la Lipu Calabria ha indirizzato una missiva a 51 comuni costieri calabresi per sollecitarli ad indirizzare la loro politica di gestione locale verso un processo di sostenibilità ambientale, chiedendo lo stop di ruspe e pulizie meccaniche sulle spiagge. Non tutti lo sanno (forse nemmeno i sindaci) ma questa è una delle strada per il riconoscimento della Bandiera Blu (leggi qui). Nel frattempo, s nord di Sibari si scrive la storia: è stata completata la prima canna di gallerie per il nuovo tracciato della Statale 106 Sibari-Roseto (leggi qui); siamo andati a spulciare i numeri del più grande cantiere d'Italia per un'opera che inizia a prendere forma (leggi qui). Non solo. Vi abbiamo raccontato la cronistoria (dettagliata e documentata) del finanziamento che ha fatto atterrare sulla Calabria orientale 3.5 miliardi di euro per il parziale ammodernamento della Strada della morte.

Intanto, nella grande Corigliano-Rossano è tempo di nostalgia: sono partiti tra le altre cose i lavori per il centro sportivo nell'area in cui oggi sorge l'Anfiteratro Maria De Rosis (leggi qui); Stasi riporta profumo di sport in quel luogo che un tempo fu il tempo del calcio rossanese.

Fatti e misfatti. Ci sono questioni aperte che rimangono nell'ombra nella comunità coriglianorossanese, come la baraccopoli a Boscarello di cui ci siamo occupati con l'Assessore ai servizi sociali di Co-Ro, Alessia Alboresi (leggi qui).

Misteri italiani. Lo ricordate il caso di Emanuela Orlandi? Sulle sorti che avvolsero la cittadina vaticana scomparsa nel nulla il 21 giugno del 1983 è stata istituita una Commissione d'inchiesta parlamentare. Che però stenta a partire. Dell'organo ispettivo farà parte anche il senatore di Corigliano-Rossano Ernesto Rapani (leggi qui).

Ci sono storie bellissime.È nata la collaborazione tra il Polo Liceale di Rossano e l'Associazione Ohana, che ha fornito nuove strumentazioni didattiche all'indirizzo Artistico per sostenere la formazione dei giovani nel nome di Giovanni Panettiere (leggi qui). Nella Diocesi di Cassano Jonio, invece, i cassonetti per la raccolta degli indumenti usati sono diventati un presidio di vera solidarietà dove chiunque, rispettando delle regole chiare, in totale riservatezza, può donare i propri abiti usati che non utilizza più. Con una raccomandazione chiara: «che siano puliti e confezionati» (leggi qui).

Novità anche dal mondo dello sport. Scacchisti da tutto il meridione per il secondo Checkmate a Corigliano-Rossano per contendersi il trofeo vinto, alla fine, dal talentuoso giocatore coriglianorossanese Agostino Mingrone (leggi qui). La Rivoluzione Punk che rivive al Castello Ducale di Corigliano (leggi qui).

A Corigliano-Rossano è stato nominato il nuovo comandante della Polizia Locale, si tratta del colonnello Luigi Greco (leggi qui). Tutto questo mentre l'artista-poliziotto rossanese Pino Savoia ha donato al Capo della Polizia, Vittorio Pisani, una sua opera inedita che raffigura l'Alfiere della Polizia (leggi qui). Eccellenze!

Sul fronte politico, pochi sussulti. A Corigliano-Rossano si affaccia un nuovo candidato a sindaco: a sinistra si fa largo la candidatura dell’ortopedico Gino Promenzio (leggi qui).

Sulle tracce della Consapevolezza. La redazione dell'Eco dello Jonio ha accolto gli studenti del Polo Liceale per un incontro formativo organizzato e promosso dall’Associazione Rossano Purpurea (leggi qui).

Ci lascia un calabrese straordinario. Il 29 febbraio si è spento, dopo una lunga malattia, Roberto Iacobino, l'impresario cariatese che si inventò il Vascstock di Germaneto (leggi qui).

 

 

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.