1 ora fa:Mormanno: i tamburi di Monte Cerviero diventano associazione
4 ore fa:Prima "Charter Night" del Lions Club Castello Aragonese Pollino-Sibaritide-Valle dell’Esaro
7 ore fa:Coldiretti Calabria: «portiamo sulle nostre tavola il miele calabrese»
2 ore fa:Cgil Longobucco promuove un evento sui diritti delle donne
8 ore fa:Senza RdC è corsa ai bonus e alle agevolazioni: a Co-Ro aumentano le richieste di accesso ai sussidi
7 ore fa:Manca poco all'appuntamento teatrale con Francesca Chillemi e Kabir Tavani
6 ore fa:Il presidente del Consiglio Regionale Mancuso incontra il Principe Fulco Ruffo di Calabria
3 ore fa:Rigenerazione urbana, A Co-Ro arrivano settantuno studenti dell'Università di Trento
3 ore fa:Trebisacce: 950 mila euro dal ministero per il ripascimento
2 ore fa:A Laino Borgo sta per partire la quinta campagna di scavi archeologici di Santa Gada

Cariati aderisce all'iniziativa di bookcrossing per le vie della città

1 minuti di lettura

CARIATI - «Condividere libri nelle piazze e per strada per renderli accessibili a tutti risponde ad un'esigenza di promozione socio-culturale e di cittadinanza consapevole che coincide con la visione di sviluppo locale che anima il nostro progetto politico-amministrativo».

È quanto dichiara il sindaco Cataldo Minò complimentandosi, insieme alla consigliera delegata alla promozione della cultura Alda Montesanto, con lo scrittore e turista Nicola Campoli per la proposta pubblica di collaborazione dal basso finalizzata alla realizzazione di tre postazioni di bookcrossing in altrettanti spazi della città.

«È un'iniziativa – sottolinea il Primo cittadino – che ha un doppio valore: verrà realizzata grazie all'impegno di cittadini che credono ed investono nella loro comunità; contribuisce a rafforzare la coesione civica attraverso l'abbattimento di barriere sociali e generazionali ed aprendo le porte alla conoscenza e alla condivisione del sapere».

«La consigliera Montesanto - si legge nella nota - ringrazia sin da ora quanti si uniranno a Nicola Campoli per il raggiungimento di questo nuovo obiettivo che è anche di educazione civica. Piccole casette, come il covo di un'upupa, l'uccello che per antonomasia simboleggia l'acutezza intellettuale, piene di libri saranno allestite nella cittadella fortificata bizantina, nei pressi di Area 51 e sul Lungomare Colombo.

«Chiunque - è questo il cuore del progetto proposto da Campoli e fatto proprio dall'Esecutivo Minò – potrà andare ad attingere a questo nido portando con sé un proprio volume, che ha già letto o vuole condividere, prendendone in prestito degli altri. Una vera e propria catena virtuosa per diffondere la lettura che si reggerà in piedi solo grazie alla collaborazione della cittadinanza».

Rita Rizzuti
Autore: Rita Rizzuti

Nata nel 1994, laureata in Scienze Filosofiche, ho studiato Editoria e Marketing Digitale. Amo leggere e tutto ciò che riguarda la parola e il linguaggio. Le profonde questioni umane mi affascinano e mi tormentano. Difendo sempre le mie idee.