3 ore fa:Oggi la diocesi di Cassano celebra la giornata delle comunicazioni sociali
2 ore fa:Cassano, Garofalo: «Il piano nazionale di ripresa e resilienza va utilizzato per creare occupazione»
4 ore fa:Si torna a protestare davanti ai cancelli dell'Enel. Fermi tutti i lavoratori dell'indotto
1 ora fa:Buoni spesa covid, beccati 21 “furbetti” nella provincia di Cosenza
2 ore fa:Al Ferrari riparte l'ortopedia e riprendono i ricoveri, ma il dramma è la carenza di personale
1 ora fa:I sindacati chiedono la modifica all’Atto aziendale dell’Asp di Cosenza
2 ore fa:All’Annunziata di Cosenza eseguiti interventi chirurgici con tecnica mini-invasiva e video assistita
16 ore fa:Ci sono 700 milioni di euro per asili nido e scuole d’infanzia. «Corigliano-Rossano non perda l'occasione»
4 ore fa:Michele, l’infermiere rossanese che ha scelto di essere in prima linea per combattere il covid
55 minuti fa:Cassano sempre più green: nella Città si potranno ricaricare i veicoli elettrici

Comune latitante e disagi: monta la protesta dei cittadini di Cantinella - VIDEO

Da stamattina alle 7.30 i residenti delle contrade stanno presidiando il bivio tra la ex SS106 e la provinciale di Tarsia. Atteso incontro con il sindaco Stasi

Prosegue il blocco del bivio di Cantinella iniziato dalle 7:30 di questa mattina.
I cittadini delle frazioni di Cantinella, Thurio, San Nico, Mandria del Forno in protesta lamentano l'abbandono dei loro territori e sono inferociti contro Sindaco ed Amministrazione comunale.
Le rivendicazioni vanno dalla riapertura (non più a singhiozzo) delle poste, alla pulizia (data la presenza di topi) e messa in sicurezza delle scuole vista l'imminente apertura. E poi ancora l'apertura della  delegazione comunale, fino al recupero dell'area dell'ex consorzio agrario.
Presente anche Pasqualina Straface, ex sindaco dell'estinto comune di Corigliano, che si è fatta portavoce della protesta.
Era attesa e rivendicata dai cittadini la presenza del Sindaco che non si è palesato, ma che a breve pare annuncerà un incontro da parte di una sua delegazione con la comunità in protesta, si attendono ancora notizie ufficiali in merito.
I cittadini hanno anche manifestato una forte criticità e delusione contro la gestione della città unica di Corigliano-Rossano da parte dell'attuale amministrazione, questo un dato su cui riflettere visto che all'epoca del referendum sulla fusione in queste frazioni vinse il "sì".
di Francesco Viteritti