6 ore fa:Mormanno tra i vincitori del premio “Piccolo Comune Amico”: seguono altri tre comuni calabresi
2 ore fa:In Commissione anti 'ndrangheta Laghi difende la sicurezza della Sibaritide e del Pollino, presente anche Lo Polito
4 ore fa:A Co-Ro la tutela della costa e del mare passa dalla buona volontà di chi viene in vacanza
2 ore fa:Strade provinciali a Cassano, l'assessore Falbo chiama in causa la Presidente Succurro
4 ore fa:La studentessa Unical che vince la sfida sulla sovrapproduzione energetica
5 ore fa: La cipolla bianca di Castrovillari: simbolo identitario del nostro territorio
5 ore fa:Il nuovo piano antincendi boschivo: dalla regione un nuovo sistema di prevenzione
1 ora fa:Giallo a Mandatoriccio: donna trovata morta in casa con numerose ferite sul corpo
3 ore fa:Nasce la rete informatica integrata tra Spoke e Hub nella provincia di Cosenza
6 ore fa:Mormanno, s’insedia il sindaco Paolo Pappaterra: ecco la squadra di Governo

De Magistris a Castrovillari per inaugurare la sede del cambiamento - VIDEO

CASTROVILLARI - "Questo territorio è una delle zone più importanti della Calabria. La porta di accesso al parco più grande d'Italia e a tante bellezze naturali".
Così ha esordito Luigi De Magistris nel corso della sua visita nella città del Pollino, durante la quale ha inaugurato la sede del suo movimento ed ha fatto visita al nosocomio "Ferrari", per poi dirigersi alla discarica di Campolescia, da lui attenzionata proprio di recente. 
Un itinerario accompagnato dalla presenza del candidato a consigliere regionale, Ferdinando Laghi, pioniere delle battaglie per il diritto alla salute del territorio e la salvaguardia dell'ambiente, nonché presidente di Isde International.

E proprio riguardo allo scottante tema della sanità, De Magistris ha espresso la sua opinione riguardo al commissariamento: "assolutamente da eliminare e soprattutto è necessario l'azzeramento del debito poiché i calabresi non hanno colpe delle malefatte dei politici e non è giusto che paghino oltre. Qualora divessi essere eletto a presidente della Regione Calabria, nominerei un assessore alla sanità ma, a mio avviso, il comparto deve essere gestito dal Governo".

"Grande è il desiderio di cambiamento dei calabresi - ha poi concluso De Magistris - ed il mio impegno è proprio questo: dare a questa gente quel cambiamento di cui hanno bisogno e che, a gran voce, chiedono da tanto tempo".