45 minuti fa:Arriva in Calabria la campagna Filcams "Mettiamo il TurismoSottosopra"
1 ora fa:Il Medioevo nella Calabria jonica: una fase storica spesso sconosciuta
5 minuti fa:Autonomia Differenziata, Iacucci: «Ora, il Presidente Occhiuto abbaia alla luna. Non ha più alibi»
16 ore fa:Lungro, il Collettivo Stipaturi contro il vile atto vandalico: «Il nostro tessuto sociale è da tempo lacerato»
17 ore fa:Detenuto turco prima mette a soqquadro il braccio di detenzione e poi aggredisce gli agenti della penitenziaria
25 minuti fa:Corigliano-Rossano, 3 arresti per detenzione di cocaina e resistenza al pubblico ufficiale
18 ore fa:Grande successo al MuMam per l'incontro con lo scrittore Carmine Abate
16 ore fa:La cittadina di Cariati si tinge di rosso Ferrari. Soddisfazione immensa
19 ore fa:Consorzio di Bonifica, al via controlli straordinari contro abusi e sprechi d'acqua
19 ore fa:Le eccellenze mediche puntano sull'Unical: superate le 100 candidature per la call internazionale

De Magistris a Castrovillari per inaugurare la sede del cambiamento - VIDEO

CASTROVILLARI - "Questo territorio è una delle zone più importanti della Calabria. La porta di accesso al parco più grande d'Italia e a tante bellezze naturali".
Così ha esordito Luigi De Magistris nel corso della sua visita nella città del Pollino, durante la quale ha inaugurato la sede del suo movimento ed ha fatto visita al nosocomio "Ferrari", per poi dirigersi alla discarica di Campolescia, da lui attenzionata proprio di recente. 
Un itinerario accompagnato dalla presenza del candidato a consigliere regionale, Ferdinando Laghi, pioniere delle battaglie per il diritto alla salute del territorio e la salvaguardia dell'ambiente, nonché presidente di Isde International.

E proprio riguardo allo scottante tema della sanità, De Magistris ha espresso la sua opinione riguardo al commissariamento: "assolutamente da eliminare e soprattutto è necessario l'azzeramento del debito poiché i calabresi non hanno colpe delle malefatte dei politici e non è giusto che paghino oltre. Qualora divessi essere eletto a presidente della Regione Calabria, nominerei un assessore alla sanità ma, a mio avviso, il comparto deve essere gestito dal Governo".

"Grande è il desiderio di cambiamento dei calabresi - ha poi concluso De Magistris - ed il mio impegno è proprio questo: dare a questa gente quel cambiamento di cui hanno bisogno e che, a gran voce, chiedono da tanto tempo".