6 ore fa:Trasporto interregionale, a rischio il comparto. «Servono ammortizzatori sociali e blocco dei licenziamenti»
5 ore fa:A Cariati un monumento temporaneo fatto da un cumulo di scarpe per la Giornata della Memoria
6 ore fa:Hai sempre preferito il camice alla cravatta, la trincea ai tavoli di comando
7 ore fa:Lavoratori sempre più più poveri. «Introdurre il costo minimo del salario a 9,66 euro l'ora»
5 minuti fa:Rapinò una banca, incastrato dalle prove biologiche rimaste sulla calzamaglia usata per nascondere il volto
4 ore fa:Coro di cordoglio per la prematura scomparsa del dottor Cataldo Romeo
4 ore fa:I due calamai... verso le elezioni del tredicesimo Presidente della Repubblica
6 ore fa:Le strade joniche della morte: tre ventenni perdono la vita vicino Pisticci
5 ore fa:Psicosi da Covid-19 e aumento dei pazienti in cura: Ecco cosa emerge da una ricerca calabrese
20 minuti fa:Covid, in Calabria calano i contagi e i ricoveri ma si registrano 7 vittime

De Magistris a Castrovillari per inaugurare la sede del cambiamento - VIDEO

CASTROVILLARI - "Questo territorio è una delle zone più importanti della Calabria. La porta di accesso al parco più grande d'Italia e a tante bellezze naturali".
Così ha esordito Luigi De Magistris nel corso della sua visita nella città del Pollino, durante la quale ha inaugurato la sede del suo movimento ed ha fatto visita al nosocomio "Ferrari", per poi dirigersi alla discarica di Campolescia, da lui attenzionata proprio di recente. 
Un itinerario accompagnato dalla presenza del candidato a consigliere regionale, Ferdinando Laghi, pioniere delle battaglie per il diritto alla salute del territorio e la salvaguardia dell'ambiente, nonché presidente di Isde International.

E proprio riguardo allo scottante tema della sanità, De Magistris ha espresso la sua opinione riguardo al commissariamento: "assolutamente da eliminare e soprattutto è necessario l'azzeramento del debito poiché i calabresi non hanno colpe delle malefatte dei politici e non è giusto che paghino oltre. Qualora divessi essere eletto a presidente della Regione Calabria, nominerei un assessore alla sanità ma, a mio avviso, il comparto deve essere gestito dal Governo".

"Grande è il desiderio di cambiamento dei calabresi - ha poi concluso De Magistris - ed il mio impegno è proprio questo: dare a questa gente quel cambiamento di cui hanno bisogno e che, a gran voce, chiedono da tanto tempo".