1 ora fa:REGIONALI 2021 - Tavernise (M5s): «Darò voce alle rivendicazioni territoriali dell'Arco Jonico Magnogreco»
2 ore fa:Martilotti: «Gli annunci roboanti non servono. Nella campagna elettorale lasciate in pace i pescatori»
2 ore fa:Operazione Portofino, disarticolata la piazza di spaccio di Corigliano-Rossano
5 ore fa:Maxi operazione antidroga a Corigliano-Rossano: 10 arresti e 4 restrizioni
5 ore fa:Operazione "Portofino", pusher e assuntori di droga parlavano con parole in codice
21 minuti fa:REGIONALI 2021 - “Aldo Moro, la politica e le conseguenze”, incontro con Maria Fida Moro
1 ora fa:Complessità della sofferenza e della ripresa
1 ora fa:“Corigliano-Rossano Futura” sulla crisi di governo al Comune: «Rimettersi subito al lavoro»
36 minuti fa:È cosentina la dottoressa che ha sviluppato i vaccini anti-HIV ed è stata tra le prime a isolare il sars-cov-2
53 minuti fa:REGIONALI 2021 – Il Circolo del Pd di Corigliano Schiavonea in sostegno di Franco Iacucci

Zona Arancione, la paura dilaga e la crisi pure - VIDEO

CORIGLIANO-ROSSANO – Domenica 11 aprile la provincia di Cosenza ha raggiunto il suo picco di contagi da sars-cov2 con 323 positivi al virus registrati in un solo giorno. Un dato allarmante che, unito alle immagini che giungono dagli ospedali e ai dati poco confortanti delle terapie intensive, fa sembrare ancor più paradossale il passaggio della Calabria da zona rossa a zona arancione.

Ma, paradossale o meno che sia, il passaggio da una fascia all’altra si è verificato e comporta alcuni cambiamenti. Alcuni esercizi commerciali possono tornare ad aprire le proprie saracinesche, anche se sembra (secondo quanto dichiarato dai commercianti stessi ai nostri microfoni) che l’affluenza nei negozi sia davvero scarsa.

Poca gente nei negozi, forse per via del timore dei contagi crescenti, ma sicuramente è un comportamento dettato anche da una crisi economica in atto.

Abbiamo raccolto le testimonianze di alcuni commercianti di Corigliano-Rossano che hanno espresso le loro perplessità su questa riapertura in piena crisi pandemica.