5 ore fa:Eventi sismici e piani di Protezione Civile: a che punto è la Calabria?
3 ore fa:Fabbisogno di Personale, approvate dal Ministero le richieste del comune di Co-Ro e dell'Unione dei Comuni
8 ore fa:Patto di Stabilità, per Ferrara (M5s) «soffocherà i cittadini. Votarlo significa tradire l'Italia»
6 ore fa:Tradizioni, cresce l'attesa per l'infiorata in onore di San Francesco
3 ore fa:Italvolley: Lavia e Laurenzano sempre più protagonisti della nazionale
7 ore fa:Trebisacce, tutto pronto per il concorso letterario "Il Liceo dona"
1 ora fa:Tutelare identità
4 ore fa:Calabria del nord-est a rischio sismico 2: contro i terremoti prevenzione e prontezza
6 ore fa:Polizia Municipale, a Cariati sei nuovi agenti
4 ore fa:Giornata Europea del Gelato Artigianale: quest'anno un evento tra Mandatoriccio e Cariati

Statale 106, il Megalotto Sibari-Roseto sta venendo alla luce: attivi 27 cantieri - VIDEO

TREBISACCE - Contrariamente alle profezie di Cassandra, il terzo megalotto della Statale 106 sta venendo alla luce... e nemmeno troppo lentamente. Il tanto discusso progetto della Sibari-Roseto è un cantiere aperto in ben 27 punti lungo i 38km che compongono la mega struttura che ha un valore di 1,3 miliardi di euro.

L'avanzamento dei lavori del Megalotto 3 è stato presentato stamani a Trebisacce.

All’incontro hanno preso parte il Responsabile della Struttura Territoriale Calabria Francesco Caporaso, il Responsabile Nuove Opere Silvio Canalella, l’Amministratore delegato di Sirjo Spa e progettista del Contraente Generale Salvatore Lieto.

I lavori stanno riguardando la realizzazione della nuova SS 106 - in variante al tracciato esistente - tra la SS 534 e Roseto Capo Spulico, dove si ricollegherà alla statale già ammodernata a due corsie per senso di marcia. Le attività, allo stato attuale, presentano una produzione, per soli lavori, pari a circa 240 milioni di euro, corrispondente a circa il 25%. Aggiungendo quelle relative alle procedure espropriative ed allo spostamento delle interferenze, la produzione complessiva supera i 300 milioni di euro, a fronte dell’investimento totale previsto, pari a 1,335 miliardi di euro).

Attualmente, le attività sono concretamente avviate su più fronti e procedono con regolarità. In particolare, sono in corso di esecuzione le seguenti opere: sottofondazioni, le fondazioni e le elevazioni (pile, pulvini ed impalcati) dei viadotti Laghi, Raganello, Ferro, Satanasso; il completamento delle paratie dell’imbocco nord della galleria Trebisacce e le opere d’imbocco della finestra intermedia, il completamento della paratia dell’imbocco sud della galleria Roseto 1, opere propedeutiche all’inizio degli scavi di imminente avvio; il consolidamento della storica frana di Roseto (con un fronte di estensione pari a circa 1 chilometro) nel comune di Roseto Capo Spulico, della quale è stato completato circa il 50% dell’intervento di stabilizzazione.

Sono pronti al varo gli impalcati dei viadotti ricadenti nella Piana e sono stoccati, presso apposite aree di cantiere, circa 7 km di conci prefabbricati relativi alle gallerie artificiali.