3 ore fa:Invitalia presente al Jazz'Inn 2022 per sostenere chi propone un’idea di impresa
7 ore fa:Crisi economica, l'Amministrazione comunale di Frascineto "tiene a bada" la pressione fiscale
5 ore fa:A Co-Ro utilizzare gli impianti sportivi sarà più conveniente: ecco le nuove tariffe
4 ore fa:Giorgio Calcaterra percorrerà i 17 km del CoRo ProMarathon. Ecco il percorso
2 ore fa: “Centro storico in festa”, domenica l'appuntamento della settima Stagione concertistica
3 ore fa:A Camigliatello prende il via la Sagra del Fungo: ecco quando
6 ore fa:«Grazie... comunque vada» le parole senza rassegnazione di Enza Bruno Bossio
4 ore fa:Rapine alle poste, il monito del Prefetto di Cosenza a Pt: «Nessun arretramento nei territori periferici»
4 ore fa:«I cassanesi hanno premiato la buona politica. Tanta astensione ma risultato storico»
1 ora fa:Canna, per Antonio Turchitto (Fratelli d'Italia) il borgo montano ha "Svoltato a destra"

Emergenza rifiuti a Cariati, il sindaco denuncia: «Boicottaggio nella raccolta»

1 minuti di lettura

CARIATI – «Emergenza rifiuti, ormai è certo e sotto gli occhi di tutti: c'è qualcosa che sfugge all'abnegazione ed allo sforzo massimo e costante dell'Amministrazione Comunale e di tutti gli uffici, impegnati senza interruzione per ottimizzare raccolta e conferimento. Non è possibile, infatti, che nonostante tutte le risorse messe in campo con la nuova società incaricata del sevizio, intervenuta a seguito del gigantesco disservizio causato dalla ditta precedente, non si riescano misteriosamente a raccogliere tutte le quantità necessarie a liberare le strade ed a restituire decoro al territorio comunale. È in atto un vero e proprio boicottaggio nel e del sistema di raccolta quotidiano, a danno esclusivo della vivibilità e dell'immagine della Città, sulle cui dirette e personali responsabilità stiamo formalmente chiedendo a tutte le autorità competenti di indagare con urgenza, mettendo in atto tutti provvedimenti per ripristinare ordine, pulizia e legalità».

È quanto denuncia il Sindaco Filomena Greco definendo «inaccettabile ed insostenibile quanto si sta registrando da giorni nella raccolta rifiuti (leggi di più sulla protesta): vi sono intere zone cittadine nelle quali, inspiegabilmente, pur essendovene tutte le condizioni, non si raccoglie da tempo con innumerevoli disagi per residenti e turisti ai quali siamo vicini ribadendo massima comprensione, ascolto e disponibilità».

«Nonostante l'interlocuzione quotidiana con gli impianti di raccolta – continua il Primo Cittadino – ai quali va il nostro ringraziamento per grande disponibilità dimostrata e che continuano a dimostrare, non si riesce a capire per quale motivo le quantità di rifiuti raccolte e conferite sono di gran lunga inferiori rispetto a quelle concordate dall'Amministrazione Comunale con gli impianti di conferimenti e puntualmente comunicate alla ditta, quantità irrilevanti – questo è il dato più grave – rispetto alla mole di rifiuti accumulatisi nelle settimane scorse a causa del gravissimo disagio causato dalla ditta precedente e sostituita».

«La verità di questa situazione vergognosa verrà a galla ne siamo certi. Abbiamo informato di ciò sia la Prefettura di Cosenza, sia commissario straordinario dell'Autorità rifiuti e risorse idriche Calabria, Bruno Gualtieri, dimostratisi entrambi attenti e disponibilissimi a supportare il nostro comune su questa vicenda strana, assurda e che deve essere indagata, chiarita e risolta con massima celerità. Abbiamo chiesto aiuto alle forze dell'ordine affinché effettuino anche loro dei controlli su tutti i passaggi del sistema di raccolta in atto, per individuare – scandisce il Sindaco – falle o peggio comportamenti dolosi che stanno causando in queste ore danno gravissimi alla cittadinanza alla quale l'Amministrazione Comunale, pur non essendone in alcun modo responsabile – chiosa la Greco – chiede scusa per quanto sta accadendo e subendo.

 

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.