4 ore fa:Monsignor Maurizio Aloise scrive una lettera per la Giornata mondiale dei Nonni
3 ore fa:Progetto Sai San Basile: dieci anni di impegno dalla parte dei popoli
2 ore fa:Straface si congratula con Michele Abenante per la promozione a Dirigente superiore della Polizia
1 ora fa:I maestri Luca Tudda e Alberto Vitaro sfidano la tradizione per il secondo appuntamento de L’A’mmasciata
3 ore fa:Vaccarizzo Albanese, la sfida dell'entroterra: trasformare l'Identità in reddito e ricchezza
43 minuti fa:«Non perdiamo quest'ultimo treno. Quest'area della Calabria non deve restare fuori dall'Alta Velocità»
2 ore fa:Da terza a prima in un anno: l'Unical al vertice dei grandi atenei statali
1 ora fa:Co-Ro, 21^ Edizione del “Calabria Blues & Jazz Passion” ”dedicata a Marco Fiume sulla rampa di lancio
13 minuti fa:Andrea Gentile prossimo ad entrare nella Camera dei Deputati. Ma manca l'ufficialità
2 ore fa:Cimitero Cassano Jonio, al via l’avviso di presentazione proposte di partenariato pubblico-privato

Migranti, Chiurco e Ciminelli: "Serve risposta politica di tutta la Sibaritide"

2 minuti di lettura

I continui sbarchi di migranti sulle nostre coste determinano un calo dei flussi turistici e l’insorgere di una possibile emergenza sanitaria. Respingiamo con forza le accuse e i tentativi di mistificazione e disinformazione messi in piedi da chi tenta di far passare sulla stampa locale le solite speculazioni intellettualistiche di bassa lega. Serve una risposta politica forte da parte di tutti i sindaci della Sibaritide. Nessuno può nascondersi, nessuno sta in una botte di vetro. - VENERDÌ 19 mattina il Prefetto di Cosenza incontrerà il sindaci dell’Alto Jonio. È quanto fanno sapere , in un comunicato congiunto, Marisa CHIURCO, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Corigliano e Antonello CIMINELLI, Sindaco di Amendolara. Vivo in prima persona il concetto di solidarietà – ha commentato Marisa CHIURCO. L’amministrazione guidata dal sindaco GERACI ha profondo rispetto per tutta questa gente in fuga da guerre e privazioni. Ma c’è una regola valida sempre: quando si aiuta il prossimo bisogna farlo con mezzi dignitosi preservando la popolazione locale. Ci sono stati segnalati 65 casi certi di scabbia e alcuni ricoveri nel reparto Malattie infettive dell’ospedale civile di Cosenza. Non siamo noi ad aver tirato fuori questi numeri. A prescindere da un evidente problema sanitario – ha continuato- questa storia ha altri risvolti: sociali, economici, politici. Corigliano è solo una parte del problema che è di interesse nazionale. Le immagini che arrivano da Ventimiglia, Roma e Milano parlano da sole. Il Comune ha difficoltà economiche, eppure ha anticipato le spese per la prima accoglienza ai migranti. Abbiamo speso 65mila euro tra fatture e straordinario da pagare ai dipendenti comunali. Malgrado le casse in rosso del nostro ente. La soluzione non può essere l’utilizzo delle strutture ricettive della costa. Questo significa abbattere il turismo e depotenziare gli introiti di molte famiglie che proprio grazie alla stagione estiva mettono fieno in cascina per l’inverno. Qualcuno ha messo in bocca a me e GERACI - – ha detto il Sindaco di Amendolara, Antonello CIMINELLI - parole mai pronunciate. Chi vuole farci passare per dei piccoli SALVINI non ha a cuore i problemi di questo territorio. Ci sono diversi modi per affrontare i problemi. Uno è quello di politici piccoli come MELFI pronti a muoversi nell’alveo della propaganda spicciola. L’altro modo è guardare oltre e capire che la questione migranti, così come viene affrontata dallo Stato, sa di improvvisazione. Non c’è un progetto e un’idea seria. A Roma hanno tra le mani una patata bollente che passano a noi amministratori locali dal Sud al Nord. È assurdo che le due uniche strutture ricettive di Amendolara ospitino 100 migranti nel periodo estivo. Io sono per la cultura dell’accoglienza, però di un certo tipo, organizzata e sostenibile.Quattro anni fa ho presentato un progetto, insieme all’Unesco e all’Unical, per popolare i centri montani e interni. Questo potrebbe essere un buon modo di praticare la cultura della solidarietà senza proclami e slogan buoni per guadagnare un piccolo spazio sui media locali.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.