11 ore fa:Sanità, l'allarme di Laghi: «Qualcuno vuole portare al tracollo l'ospedale di Castrovillari»
9 ore fa:Cambia la viabilità sul lungomare Colombo di Cariati per la stagione estiva
8 ore fa:La storia delle scatoline liquirizia Amarelli al Ministero del Made in Italy
9 ore fa:L'Unical continua a crescere: per il quinto anno consecutivo aumenta la percentuale di iscritti
13 ore fa:Odissea 2000, sabato 15 parte Olympus con i Pittagorici e il loro pranzo degli dei
10 ore fa:Ripartono a ritmo serrato i cantieri del Nuovo Ospedale: D'Agostino cerca manodopera locale
13 ore fa:Cassano Jonio, Falbo soddisfatto per i risultati delle ultime consultazioni elettorali
8 ore fa:Ecco i 24 eletti del nuovo Consiglio Comunale di Corigliano-Rossano: Rosellina Madeo la più votata
14 ore fa:Fratelli d'Italia Calopezzati: «Giunta comunale incapace di chiedere scusa alla Sorical Spa»
10 ore fa:Elezioni Comunali a Co-Ro, ancora nessun dato ufficiale sui Consiglieri eletti

Ercole Giap Parini rieletto direttore del dipartimento di Scienze politiche dell'Unical

1 minuti di lettura

RENDE - Riconfermato alla guida del dipartimento di Scienze politiche e sociali (DISPeS) dell’Università della Calabria il professore Ercole Giap Parini.

«Gli aventi diritto - riporta la nota dell'Ateneo - erano 75 e l’affluenza al voto è stata del 96 per cento. Il direttore uscente ha ottenuto 64 preferenze (88,8%) sui 72 voti validi espressi (lo scrutinio ha registrato 8 schede bianche). Le operazioni di voto si sono svolte interamente in modalità telematica sulla piattaforma Eligo. Si è trattato di un turno di elezioni suppletive, indetto ai sensi dell'art. 8.1 dello Statuto d’Ateneo per ottenere l'allineamento della durata dei mandati direttoriali (per i dipartimenti in scadenza entro il 1° novembre 2024) a quella dei mandati senatoriali. Per questo motivo Ercole Giap Parini resterà in carica fino al 31 ottobre 2025».

«Dal 2020 Parini - si legge ancora - è professore ordinario di Sociologia generale (SPS/07) presso il DISPeS, dipartimento che dirige dal 2021. Si occupa prevalentemente del rapporto tra sociologia e letteratura, con particolare attenzione a come quest’ultima si intreccia con il lavoro del ricercatore sociale. Tra i suoi principali oggetti di studio vi sono, inoltre, la storia della sociologia, con particolare attenzione alla definizione dei concetti nei contesti ove essi hanno preso corpo, e la trasformazione delle pratiche della produzione del sapere scientifico, alla comunicazione della scienza e alla trasformazione della scienza nel contemporaneo. In passato si è occupato di mafia e criminalità organizzata, di fenomeni migratori e della pratica del caporalato tradizionale in Calabria».

Rita Rizzuti
Autore: Rita Rizzuti

Nata nel 1994, laureata in Scienze Filosofiche, ho studiato Editoria e Marketing Digitale. Amo leggere e tutto ciò che riguarda la parola e il linguaggio. Le profonde questioni umane mi affascinano e mi tormentano. Difendo sempre le mie idee.