16 ore fa:“Calabria Terra dei Padri”: attivo da oggi il sito che punta al turismo di ritorno
41 minuti fa:Contro il caro bollette il comune di Cassano Jonio corre ai ripari: taglio drastico all'illuminazione pubblica
14 ore fa:Record di pale eoliche in Calabria. Allora perché non siamo energeticamente autonomi?
13 ore fa:Corigliano-Rossano conclude il suo mandato di capitale mondiale della Fisica Nucleare e Subnucleare
16 ore fa:Mazza ringrazia quanti lo hanno votato e annuncia la nascita del Progetto Jonia
17 ore fa:Il cosentino Scola, campione italiano di velocità in montagna, ricevuto dalla Succurro
14 ore fa:Amazon per la Calabria: in vista un progetto di collaborazione che la renderà internazionale
11 minuti fa:Caso Trenitalia, «Occhiuto apra un confronto sui trasporti con il centrosinistra»
15 ore fa:A due passi dal cielo
15 ore fa:Caro biglietti, la proposta: «Non date altri soldi a Trenitalia, dateli ai pendolari»

Ad Oriolo il grande teatro greco di Eschilo con la trilogia “L’Orestea”. Ecco quando

1 minuti di lettura

ORIOLO - Stasera dalle ore 21.15 presso il Teatro La Portella ad Oriolo, andrà in scena il grande teatro greco di Eschilo con la trilogia “L’Orestea” a cura del Laboratorio Teatrale “Luci dello Ionio e di Magna Grecia”, fondato e diretto da Enzo Cordasco. La Compagnia è formata da attori non professionisti e rientra nel cosiddetto “Teatro della Comunità e delle Persone”. L’Orestea è una trilogia formata dalle tragedie: Agamennone, Coefore, Eumenidi.

La prima tragedia narra dell’omicidio del re Agamennone e della sua concubina Cassandra, ordito dalla moglie Clitennestra per vendicare il sacrificio della figlia Ifigenia, compiuto dallo stesso padre per placare l’ostilità di Artemide prima della partenza per Troia. La seconda tragedia narra della vendetta di Oreste, figlio di Agamennone, il quale su ordine del dio Apollo uccide la propria madre Clitennestra e il suo amante Egisto. La terza tragedia descrive la persecuzione delle Erinni nei confronti di Oreste durante il processo presso il tribunale dell’Areopago, dove il matricida viene assolto grazie al voto favorevole della dea Atena che placherà anche la furia delle vendicatrici, trasformandole in “benevole”.

Fino ad ora, tantissimi sono stati gli spettacoli teatrali organizzati nel bellissimo borgo di Oriolo, da “La Traviata”, a “Favolosa” con l’attrice Giuliana De Sio, fino a “Freda” e ancora, “Edipo a Colono” e lo spettacolo “Falstaf” con Edoardo Siravo. A concludere la rassegna teatrale 2022 "Portella il Teatro d'Oriolo" saranno altri due spettacoli “Don Chisciotte della Mancia” e “Barzellette” con Ascanio Celestini, che si terrano rispettivamente il 19 agosto ed il 24 agosto 2022. 

(Fonte oriolo.eu orioloinforma)

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

25 anni. Laureata in scienze della comunicazione. Laureanda magistrale in comunicazione e tecnologie dell'informazione. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia