1 ora fa:La scuola primaria di Via Nazionale di Rossano sbanca al Primary Hack #NextGen
3 ore fa:Il PD di Co-Ro ricorda la Giornata mondiale contro l'omofobia
1 minuto fa:Co-Ro, tutela del mare: la Guardia Costiera incontra gli alunni dell'istituto "Erotodo"
31 minuti fa:«Moderno e leggero, ma non banale»
3 ore fa:"La cultura della legalità" sarà il tema del secondo incontro organizzato dell'associazione Namaste
2 ore fa:«Co-Ro è una giungla»: Caputo torna all'attacco contro il sindaco Stasi
1 ora fa:Psa della Sibaritide, c’è una clamorosa decisione dietro l’angolo
2 ore fa:Emergenza depurazione, sarà un'altra estate da incubo? Aspettando i nuovi progetti
2 ore fa:Incendio comunità salesiani, l’amministrazione comunale esprime «solidarietà e vicinanza»
3 ore fa:Pasqualina Straface vicina ai frati salesiani: «Simbolo di aggregazione giovanile»

La Calabria si sveglia e trema: un terremoto di 4.3 magnitudo ha fatto tremare gran parte della regione

1 minuti di lettura

CALABRIA - Un terremoto di magnitudo ML 4.3 è avvenuto nella zona: Costa Calabra sud occidentale (Catanzaro, Vibo Valentia, Reggio di Calabria).

La scossa per la sua forte forza è stata avvertita anche in altre zone della Regione, tra queste Cosenza e Rende fino a Catanzaro. Anche altri centri limitrofi hanno sentito il forte sisma, particolarmente quelli sulla fascia tirrenica. 

Al momento non si segnalano danni ma solo tanta paura.

Il terremoto è stato localizzato da: Sala Sismica INGV-Roma. 

Dopo la forte scossa di questa mattina, il Dipartimento regionale della Protezione Civile, guidato da Fortunato Varone, si è subito attivato per una rapida ricognizione presso i Comuni più vicini all’epicentro. Lo fa sapere il governatore Roberto Occhiuto che ha aggiunto: «Gli uffici della Regione stanno contattando tutti i sindaci e le autorità locali, e al momento fortunatamente non si registrano danni a persone o cose. La situazione è sotto controllo. Il terremoto ha ovviamente allarmato i cittadini, e giustamente tante scuole e tanti uffici sono stati evacuati, in attesa delle opportune verifiche che verranno accuratamente effettuate nelle prossime ore.Ringrazio tutta la macchina organizzativa regionale, la Protezione Civile, le forze dell’ordine, i vigili del fuoco, i volontari, e tutti coloro che in queste ore stanno lavorando per garantire serenità e sicurezza ai calabresi».
 

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

25 anni. Laureata in scienze della comunicazione. Laureanda magistrale in comunicazione e tecnologie dell'informazione. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia