7 ore fa:A Castrovillari torna l’esperienza del Vintage Market per ridare nuova vita agli oggetti
1 ora fa:Il Centro Destra, la lezione Sarda e il voto di Primavera a Corigliano-Rossano
6 ore fa:Il Comitato Pescatori Calabria: «Tutelare la storia e l’identità della marineria»
3 ore fa:Tripudio per il musical "Romeo e Giulietta" a Trebisacce: sold out
17 minuti fa:Cosa si dice nella Calabria del nord-est: una settimana di notizie
4 ore fa:Rapani incontra i vertici dell'Arma come gesto di solidarietà
1 ora fa:La Vignetta dell'Eco
5 ore fa:A Cassano al via servizi di controllo della velocità con apparecchiatura Scout Speed
5 ore fa:Nuova Statale 106, la storia di un finanziamento da 3 miliardi… e mezzo
47 minuti fa:Costa porta la Calabria direttamente a Dubai… in aereo

Randagismo a Co-Ro, Salimbeni (Azione) sugli scudi: «Persi 400mila euro»

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Torna in auge il problema - mai sopito, anzi sempre in progressione - del randagismo a Corigliano-Rossano. Una vera e propria piaga che, insieme a quella dell'invasione dei cinghiali, rischi di rendere praticamente invibile il centro urbano soprattutto nelle ore notturne. E di misure di contrasto ad una questione del tutto derimente pare non ce ne siano. Nonostante il Comune avesse messo in cascina quasi 400mila euro di fondi di bilancio per mettere un punto ai tanti disagi provocati dai pelosi in giro per la città. Almeno, questo stando a quanto sostiene il consigliere comunale di Azione, oggi all'opposizione, Mattia Salimbeni 

Salimbeni denuncia la «totale indifferenza» dell'Amministrazione comunale e del sindaco Stasi. «Lo stesso che - precisa - sul tema ha assunto diversi impegni tra i quali il raddoppio del canile sanitario: rimasto ancora (tanto per cambiare) uno dei tanti annunci che attende azioni concrete. Il progetto sul raddoppio del canile sanitario comunale è importantissimo anche e soprattutto per incrementare le campagne di sterilizzazione, cura e conseguente reimissione sul territorio comunale».

A tal proposito, Salimebi ricorda che l'ex assessore Giovanni Palermo, nelle more del bilancio preventivo 2021 («su spinta dell'allora presidente della commissione ambiente, Liliana Zangaro»),avrebbe riservato fondi dedicati proprio al raddoppio del canile sanitario pari a circa 350mila euro, «diventati 395mila - precisa l'esponente calendiano - nell'anno successivo».

«Lo scorso 21 dicembre - prosegue la nota del consigliere comunale - è stato approvato il progetto definitivo dell'opera ma, malgrado sia passato quasi un anno, ancora tutto tace. L'Amministrazione non ha nemmeno avviato le procedure di gara: cosa inaccettabile vista l'entità del problema, diventato una vera e propria emergenza. Anche in questo caso, sembra si voglia aspettare "il momento giusto" per far partire i lavori. Un film già visto. Nel frattempo ci sono migliaia di cittadini letteralmente terrorizzati dai randagi, i quali non vivono più con normale serenità la propria Città. Porteremo la questione in Consiglio comunale, sperando di far uscire dal torpore chi di competenza. Non lasceremo altro spazio alla propaganda del nulla di Stasi e co., abbiamo bisogno - conclude Salimbeni - di azioni concrete e risposte immediate».

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.