6 ore fa:Urbanistica, consumo di suolo zero e città verticali inesistenti: questo Psa è un piano fallimentare
9 ore fa:Corigliano-Rossano fa scuola di “buone pratiche”
6 ore fa:Quando piove e "vengono a galla" tutti i problemi di un territorio
4 ore fa:Ramificazioni Festival, continuano gli appuntamenti della danza d'autore
7 ore fa:Per Stasi la fusione «ha sconvolto assetti di potere e sistemi di convenienza radicati»
7 ore fa:Torna "Retake" con un nuovo appuntamento a tema natalizio: "Com' nu presep"
7 ore fa:Olivo sugli eventi natalizi: «Iniziative annunciate solo 24h prima. Nessuna programmazione e zero marketing»
5 ore fa:Il rossanese Luigi Canotto è il miglior giocatore della Serie b del mese di novembre
8 ore fa:Manovra finanziaria, la Cisl chiede modifiche su investimenti, pensioni, politiche dei redditi e sanità
8 ore fa:Dopo quasi 40 anni tornano in Calabria tre rotabili d’epoca di inestimabile valore

Rincaro tariffe treni regionali, per Sinistra italiana «è un salasso ingiustificabile»

1 minuti di lettura

CATANZARO - «Sinistra Italiana esprime sdegno e preoccupazione per il forte rincaro delle tariffe che Trenitalia ha messo in atto nelle tratte regionali (per approfondire leggi qui). L’aumento è notevolmente consistente e in alcune circostanze si aggira oltre il 40 %. È veramente un salasso a carico delle famiglie, dei lavoratori e degli studenti, in una regione la cui la mobilità interna già rappresenta un servizio che evidenzia delle macroscopiche criticità; costringe i cittadini a subire enormi disagi ed in alcune aree della regione non trovano soluzioni alternative al treno».

È quanto scrive in una nota stampa Angelo Broccolo, segretario regionale di Sinistra italiana.

«È un provvedimento ingiustificabile, - continua - soprattutto per il fatto che è in netta contrapposizione con le decisioni del Governo centrale, il quale ha instituito delle misure specifiche a sostegno dei viaggiatori (Bonus trasporti). In considerazione di ciò, chiediamo al Presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, se tale provvedimento è un atto unilaterale di Trenitalia, oppure è la conseguenza degli adeguamenti tariffari previsti dal Contratto di Servizio che regola il comparto».

«Se rientra in quest’ultima opzione, - aggiunge - non si comprende come la Regione non abbia garantito la differenza degli aggiornamenti dei prezzi, evitando di scaricare sui cittadini ulteriori spese, già vittime di un sistema economico che ha messo in crisi intere famiglie».

«In considerazione dell’importanza che rivestono gli argomenti succitati, chiediamo a tutte le forze politiche presenti in Consiglio Regionale di attivare una discussione allo scopo di individuare le giuste azioni correttive nei confronti di Trenitalia» conclude.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.