8 ore fa:Mazza ringrazia quanti lo hanno votato e annuncia la nascita del Progetto Jonia
5 ore fa:Amazon per la Calabria: in vista un progetto di collaborazione che la renderà internazionale
10 ore fa:Bollette alle stelle, protesta degli agricoltori: «Situazione insostenibile»
6 ore fa:Record di pale eoliche in Calabria. Allora perché non siamo energeticamente autonomi?
6 ore fa:A due passi dal cielo
7 ore fa:Caro biglietti, la proposta: «Non date altri soldi a Trenitalia, dateli ai pendolari»
8 ore fa:“Calabria Terra dei Padri”: attivo da oggi il sito che punta al turismo di ritorno
5 ore fa:Corigliano-Rossano conclude il suo mandato di capitale mondiale della Fisica Nucleare e Subnucleare
9 ore fa:Il Pollino, scrigno di una pluralità alimentare dal gusto variegato e dalla potenzialità turistica straordinaria
9 ore fa:Il cosentino Scola, campione italiano di velocità in montagna, ricevuto dalla Succurro

Pioggia di euro per le università calabresi

1 minuti di lettura
RENDE Non sono sette ma sempre "magnifici" sono. I rettori delle università calabresi siedono al tavolo dei relatori dell'University Club dell'Unical per presentare "L'attuazione del programma quadro del sistema universitario". Insieme a loro il presidente della Regione Mario Oliverio. Per il governatore ringraziamenti bipartisan, nessuno escluso, anche perché i fondi di cui beneficeranno le università sono stati contrattati direttamente con i dirigenti della Regione tenendo conto dei principi della sostenibilità e della innovazione. DIDATTICA Nel totale sul piatto ci sono 128 milioni di euro che da qui al 2023 dovranno produrre risultati con il segno più: +8% tasso di istruzione universitaria ; +20% di giovani ricercatori nel sistema regionale ; +15 di aziende che faranno ricerca e sviluppo ; +8% di imprese in settori innovativi ; + 30 % di risorse destinate a borse di studio. Nell'accordo presentato all'Unical si fa però specifico riferimento a 40 milioni di euro che le università utilizzeranno per migliorarne le strutture, i laboratori e gli spazi didattici. All'Unical andranno 24 milioni di euro, alla Magna Graecia di Catanzaro 8 milioni di euro, alla Mediterranea di Reggio circa 7,5 milioni mentre all'università per stranieri 500mila euro.
UNIVERSITA' CALABRESI
CAMPUS «Venendo qui vi sarete accorti che gli operai sono già al lavoro. Lo scorso anno abbiamo annunciato degli investimenti adesso siamo nella fase esecutiva». Gino Mirocle Crisci, rettore dell'UniCal, apre la discussione precisando: «Lo scorso anno ci siamo detti che ci sarebbero stati degli investimenti, adesso li stiamo realizzando. Così come nelle altre università tra un anno avremo a disposizione aule e laboratori che rispondono a degli standard moderni e che permetteranno agli studenti di beneficiare di una didattica completamente nuova». RICERCA «Quello che stiamo realizzando ha una precisa volontà politica - dice Mario Oliverio -. Abbiamo superato una fase di campanilismo delle università e finalmente stiamo lavorando insieme». Nel ricordare le cifre dell'investimento poi il governatore annuncia: «In queste ore il Miur pubblicherà un decreto che prevede il finanziamento di 600 ricercatori di tipo A 100 di tipo B, inutile dire che di questo decreto avrà benefici anche la nostra regione».
IDONEI NON BENEFICIARI
Ogni anno diversi studenti scorrono le liste dei beneficiari delle borse di studio, il loro nome compare ma non ci sono i soldi per coprire i costi.Il prorettore Luigi Filice tira le somme; «Adesso il 75% degli studenti che ha diritto riceve la borsa di studio, c'è stato un periodo che eravamo al 35%. Dobbiamo arrivare al 100% e adesso siamo sulla strada giusta». FONTE: Corriere della Calabria 
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.