5:01 pm:“Guardarsi dentro… con gli occhi di Dio” libro per le coppie scritto da don Franco Romano
8:01 pm:"Ci sono Anch'io" il vissuto di un'associazione che ha rivoluzionato il mondo del sociale
6:01 pm:"Piccoli Passi", la Cassazione annulla la condanna per un imprenditore
7:30 pm:Grazie ad Azione Verde nasce in Nigeria una nuova squadra di calcio. Le divise arrivano da Trebisacce
5:50 pm:Sanità, Spirlì e Orsomarso visitano il 118 di Cosenza: «Spina dorsale del nostro sistema»
5:01 pm:Michele Sapia (Cisl): «I danni al territorio sono il risultato di anni di leggerezze»
6:00 pm:Biodiversità marina, dalla Regione Calabria 200mila euro del FEAMP
6:01 pm:Emergenza Covid, Corigliano-Rossano a 912 casi: Stasi applica il "mini-lockdown"
7:01 pm:Sulla questione del depuratore interviene Antoniotti: «Stasi rifiuta le risorse in cambio di uno ‘’studio di fattibilità’’»
6:01 pm: Francesco Madeo: «Errori sul calcolo dei positivi nella Sibaritide? Secondo l'Asp di Cosenza sì»

No violenza sulle donne, a Fagnano castello un fiore per Roberta Lanzino

1 minuti di lettura
Oggi 25 novembre, come ogni anno, Fabrizio Iapichino del gruppo consiliare di minoranza "Fagnano nel Cuore", ha depositato un fiore per onorare la compianta "Roberta Lanzino", «una donna simbolo - dice - uccisa dalla violenza umana». L'omaggio è avvenuto nella piazzetta del paese dedicata proprio alla memoria della ragazza cosentina brutalmente uccisa nel lontano 26 luglio del 1988. «Le donne - aggiunge in una nota il consigliere comunale - si devono rispettare tutti i giorni, e purtroppo anche in questo preciso momento, si registrano femminicidi in tutto il mondo. Su questo argomento, i governi di tutto il mondo, possono fare ancora molto per tutelare le donne, e invece, specialmente in Italia, alcuni giudici mettono gli aggressori subito in libertà. Insieme - conclude - diciamo no alla violenza sulle donne».  
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.