3 ore fa:Proroga decontribuzione Sud, Mancuso: «Ottima notizia»
4 ore fa:Riapre la Posta di Mandatoriccio, Grispino: «Esito frutto di interlocuzioni»
1 ora fa:Sabato 29 si riunisce il primo Consiglio comunale di Vaccarizzo
54 minuti fa:L’agenzia Uva festeggia 25 anni di attività
24 minuti fa:I figli ricordano Edi Malaj morto sul lavoro: «Scusali se parlano di te come un numero»
2 ore fa:Una nuova opportunità per le piccole e medie imprese calabresi che vogliono internazionalizzarsi
2 ore fa:Vicenda Simet, conclusa la fase cautelare: i giudici danno ragione a Renna
1 ora fa:Avvistamenti di "temibili" Vermocane anche nella Sibaritide. Niente panico, ci sono sempre stati!
4 ore fa:Luzi e Moccia a Corigliano-Rossano per festeggiare i 10 anni della Maros
3 ore fa:Co-Ro, nei prossimi giorni sarà attivato il nuovo impianto idrico di Momena

La cantautrice rossanese Ylenia Lucisano giovedì 5 a Roma al primo eco festival free a Roma "PLASTICAd’A-MARE"

2 minuti di lettura

La cantautrice rossanese Ylenia Lucisano giovedì 5 settembre si esibirà al primo eco festival plastic free della Capitale “PLASTICAd’A-MARE”, in programma dal 5 all’8 settembre, organizzato da DOC Live in collaborazione con WWF Italia e PolarQuest, che si terrà  al Porto Turistico di Roma (Lungomare Duca degli Abruzzi, 84 – Lido di Ostia – inizio concerto ore 21.30 – ingresso libero), nell’ambito del .

La cantautrice presenterà alcuni brani estratti da “PUNTA DA UN CHIODO IN UN CAMPO DI PAPAVERI”, il nuovo album disponibile nei negozi, in digital download e sulle piattaforme streaming (distribuito da Universal Music Italia). Ylenia Lucisano sarà accompagnata dal chitarrista Tommaso Ferrarese.

Prodotto, arrangiato e mixato da Taketo Gohara, il disco è stato anticipato dall’uscita del singolo “NON MI PENTO”, attualmente in rotazione radiofonica, ed è composto da 11 brani scritti da Ylenia Lucisano, con la collaborazione tra musica e testo di Pasquale “Paz” Defina, Vincenzo “Cinaski” Costantino, Renato Caruso e altri musicisti. Con le irregolari trame delle sue strofe, Ylenia Lucisano ricama storie della sua vita a tratti surreali e spesso complicate, evocando suggestioni e immagini degne della più psichedelica Alice nel paese delle meraviglie. Questa la tracklist del disco: “A casa di nessuno”, “Canzoni e pane”, “Il destino delle cose inutili”, “Meraviglia”, “Mentre fuori sta piovendo”, “La sintesi”, “Lenzuola bianche”, “Non mi pento”, “Dormire mai”, “Finta nostalgia”, “Ti sembra normale?”.

 Gli appuntamenti live di Ylenia Lucisano sono realizzati in collaborazione con Doc Live, con cui l’artista ha avviato un anno di consulenza amministrativa, manageriale, promozionale e di sviluppo dell’attività discografica professionale vincendo il premio Doc Live sul palco dell’ultima edizione del Concerto del Primo Maggio di Roma. «Sono felice di condividere con tutto il mio entusiasmo ogni nota di questo disco davanti al pubblico –afferma Ylenia Lucisano – La parte più bella del mio lavoro è proprio quella di percepire le emozioni di chi mi ascolta, anche per la prima volta». Il singolo “Non mi pento” è anche un video, girato da Alessandro Murdaca, giovanissimo regista amato dalla nuova scena musicale italiana che ha collaborato, tra gli altri, con Ghali, Sfera Ebbasta e Tedua, visibile sul canale VEVO di Ylenia Lucisano al seguente link: http://www.youtube.com/watch?v=X7q-cW8QKPc.

 È possibile ascoltare in streaming “Punta da un chiodo in un campo di papaveri su Spotify e Apple Music e acquistarlo in digitale su iTunes consultando il seguente link: https://umi.lnk.to/papaveriL’album è stato registrato presso lo studio “Noise Factory” di Milano da Niccolò Fornabaio ed è stato masterizzato da Giovanni Versari presso “La Maestà Studio”. La cover e l’artwork del disco sono a cura diCorrado Grilli con i disegni della celebre illustratrice e fumettista Loputyn e le fotografie di Daniele Barraco.

 

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.