11 ore fa:Chi garantisce per la fusione?
13 ore fa:La Coalizione a sostegno di Straface rimanda le accuse al mittente: «Le 'mmasciate sono del sistema Stasi»
14 ore fa:Gli studenti di Castrovillari portano in scena "Otello a pezzi"
41 minuti fa:Cariati, la terza giornata del Festival Sguardo e Mondi sarà dedicata alla cultura marocchina
11 minuti fa:Due strade di Sibari saranno intitolate a Benito Bernardo e Saverio Lo Caso
12 ore fa:«Serve una politica europea più attenta ai bisogni del mondo agricolo»
15 ore fa:Co-Ro, convocata la conferenza dei capigruppo consiliari
13 ore fa:Per Molinaro (Lega) «la SoriCal ha cambiato marcia»
15 ore fa:Le ciminiere Enel saranno presto demolite: ora abbiamo anche la data. Ecco quando
14 ore fa:Il Movimento Turismo del Vino presenta l'edizione 2024 di "Cantine aperte"

Il circolo culturale rossanese dedicato al ricordo di Giuseppe Converso

1 minuti di lettura
Il circolo culturale rossanese è stato dedicato al ricordo di Giuseppe Converso.Nei giorni scorsi infatti nella prestigiosa sede di piazza Steri, parzialmente rinnovata negli arredi e reso ancora più accogliente, si è tenuta una manifestazione dedicata al ricordo del prof. Converso. Che ha retto il Circolo per 25 anni, fino al momento del suo decesso, avvenuto nel 1-1-2018 nel cordoglio della famiglia e della cittadinanza. Il convegno, al quale hanno partecipato non meno di 100 persone, è stato coordinato da Imma Guarasci con la consueta disinvoltura e sicurezza.  Il presidente pro-tempore del Circolo, Tonino Guarasci  ha  ricordato  il prof. Converso  come  abbia  amato il circolo e la sua  città come pochi altri rossanesi. Ha inoltre  presentato , in rapida sintesi, le iniziative in programma a breve e medio termine. Oltre ad aver informato i numerosi  presenti è stata espressa volontà unanime dei soci intitolargli  il  sodalizio. Infine ha chiesto al Sindaco di valutare la possibilità di riconoscere il circolo come patrimonio della città. In questo senso si avvierà l’iter affinchè possa ottenere il  riconoscimento di circolo storico . Fra un intervento e l’altro Enrico Rizzo ha allietato i presenti con la sua fisarmonica. Intonando brani tratti prevalentemente dal repertorio della canzone napoletana.
CIRCOLO CUTURALE ROSSANESE: IL PROF. GIUSEPPE CONVERSO É STATO RICORDATO DA TUTTI 
Il socio  Mario Massoni si è soffermato sulla  figura di Giuseppe (“Pino”) Converso e sui sacrifici che ha fatto per la sopravvivenza del sodalizio in anni di grande difficoltà. Poi ha illustrato l’importanza della MOSTRA DI DOCUMENTI DEL XIX SECOLO, relativi al Circolo. E presentati al pubblico, in anteprima, nella sala attigua. Il socio Franco  Filareto, nel suo intervento, ha descritto con toccanti parole la vita e le opere di Converso. Cittadino esemplare e innamorato della sua città. Che ha contribuito ad arricchire con iniziative che hanno lasciato il segno. Ad esempio, si deve soprattutto a lui il “ritorno” dell’artistico monumento ai caduti nel largo della Vittoria. Il socio  Sandrino Fullone ha ricordato l’impegno politico di Converso. Oltre alla sua profonda umanità. Il suo impegno sociale e politico leggendo, in chiusura del suo intervento, una bella poesia  dedicata a Rossano. Ha concluso gli interventi  il sindaco  Stefano Mascaro. Amico personale e della famiglia, che ha narrato episodi anche inediti relativi alle attività politiche dello scomparso, al quale era legato da frequentazione di lunga data. Parlando anche degli aspetti e delle virtù di Converso quale apprezzato professore di matematica. Si giunge quindi al momento tanto atteso:  Il Presidente f.f. Guarasci invita il sindaco e Rosalba Converso, una delle sorelle di Giuseppe a scoprire  la targa commemorativa. cCon cui, ufficialmente, il Circolo Culturale Rossanese viene intitolato al suo presidente Giuseppe Converso. Momenti di commozione ed un lungo applauso chiudono così questa riuscita manifestazione.
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.