1 ora fa:VOLLEY MASCHILE - Sconfitta per Perla di Calabria contro la capolista Bisignano
7 ore fa:Co-Ro: la bellezza del somaro non basta. Il nostro patrimonio va governato
35 minuti fa:Questa sera brillerà nel cielo la Luna Piena della Neve! Pronti per lo spettacolo?
7 ore fa:Tramontana oltre i 40 nodi nella notte si abbatte su Capo Trionto: mare alto e danni
5 minuti fa:Sottrae senza consenso le figlie minori al padre: il tribunale ordina il loro rientro nella casa paterna
2 ore fa: Concorsi al comune di Cariati, osservazioni e proposte dell’ex amministratore Salvati
4 ore fa:Antonio Benvenuto: insegnante, giornalista, scrittore ed editore
3 ore fa:Don Ciro, il sacerdote che fece conoscere il Codex Purpureus Rossanensis al mondo
1 ora fa:Nasce un comitato civico per avviare una class action contro le bollette del Consorzio di Bonifica
6 ore fa:«Meno povertà e più benessere». Prevenire lo spreco alimentare

Cento anni dal viaggio di Roncalli in Calabria: quando il futuro “Papa Buono” visitò la nostra regione

1 minuti di lettura

SCALA COELI - 29 novembre 1922: cento anni fa. Angelo Giuseppe Roncalli, il futuro papa con il nome di Giovanni XXIII, conclude il suo viaggio in Calabria. L'ultima visita al santuario di San Francesco di Paola. Il viaggio nella regione era iniziato il 3 novembre da Nicastro.

Monsignor Angelo Giuseppe Roncalli, come Presidente del Consiglio Centrale per l'Italia della Pontificia Opera della Propagazione della Fede visita diverse città in tutta la regione e ha modo di conoscere le molteplici sfaccettature delle diocesi calabresi che visita per sensibilizzare e ravvivare l'attenzione all'ideale e alle attività missionarie della Chiesa.

Viene a contatto con vescovi, sacerdoti, seminaristi, circoli o gruppi dell'Opera della Propagazione della Fede, raccogliendone testimonianze che non avrebbe mai dimenticato. 

Quel viaggio è raccontato oggi nel volume "Roncalli in Calabria. Il viaggio nella regione un secolo fa (1922-2022)", edito da Tau e scritto dal giornalista calabrese Raffaele Iaria, originario di Scala Coeli che pubblica pagine del diario del giovane Roncalli, lettere e anche testimonianze di alcuni vescovi calabresi che hanno incontrato Roncalli da Papa e parlato di quel viaggio.

L'ultima tappa fu proprio al Santuario di Paola, il 29 novembre 1922 e sarà lo stesso Roncalli, da Papa, quarant'anni dopo, a dichiarare San San Francesco Patrono della regione con il Breve Apostolico "Lumen Calabriae" nel quale si legge «Luce della Calabria odierna, S. Francesco di Paola, per la straordinaria santità della sua vita e per gl'innumerevoli favori celesti ottenuti per sua intercessione, è venerato dagli abitanti di quella regione, con continui e speciali atti di culto. Il centro principale di tale devozione è l'insigne Santuario di Paola, dove l'illustre Santo nacque e fondò il suo ordine».

E durante una tappa del viaggio legge parte di una biografia del Santo paolano scritta da G. M. Roberti.

«È stata l'occasione - dice l'autore del libro, Raffaele Iaria - per conoscere la Calabria e per incontrare tante persone "buone e generose" dalle quali ha ricevuto anche tanti conforti spirituali che non dimenticherà... ».

Ma anche la Calabria non dimentica: sono tante le targhe e le lapide in vari posti della regione che ricordano quella visita. Lo scorso 26 novembre nel Duomo di Cosenza, una lapide durante una celebrazione presieduta dall'amministratore apostolico di Cosenza-Bisignano, monsignor Giuseppe Piemontese in ricordo della celebrazione, 100 anni fa, di Roncalli davanti all'effige della Madonna del Pilerio.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.