18 ore fa:Mormanno: i tamburi di Monte Cerviero diventano associazione
2 ore fa:A Mirto la prima edizione del Trionto Tarantella Festival
19 ore fa:Trebisacce: 950 mila euro dal ministero per il ripascimento
3 ore fa:La Pro Loco di Trebisacce sfrattata da palazzo Massafra... dopo appena un mese
27 minuti fa:Unical ricerca medici altamente qualificati, in programma una nuova call
1 ora fa:Pubblicate le prime gare della Cuc dell'unione dei Comuni Co.Ro. Pnrr
19 ore fa:A Laino Borgo sta per partire la quinta campagna di scavi archeologici di Santa Gada
20 ore fa:Rigenerazione urbana, A Co-Ro arrivano settantuno studenti dell'Università di Trento
1 ora fa:Federalismo differenziato? I calabresi potrebbero non pagare le bollette dell'elettricità. Ecco perché
18 ore fa:Cgil Longobucco promuove un evento sui diritti delle donne

“Creo un logo per la mia scuola”, si è concluso il concorso dell’istituto comprensivo Mandatoriccio

2 minuti di lettura

MANDATORICCIO - “Creo un logo per la mia scuola” è questo il tema del concorso di idee, bandito dall’istituto comprensivo Mandatoriccio, guidato dalla dirigente scolastica, Mirella Pacifico. Un lavoro finalizzato alla creazione di un logo che identifichi la scuola nella sua immagine pubblica e nell'identità sentita da alunni, docenti e personale Ata, dai genitori e dalla comunità esterna. Ha vinto l’idea progettuale dell’alunno Nicolò Domenico Pugliese della classe quinta B primaria del plesso di Pietrapaola. Nella sala riunioni della sede centrale, in Mandatoriccio centro, si è svolta la cerimonia di premiazione dei primi tre classificati. Riconoscimenti per tutti i partecipanti al bando. Il concorso ha rappresentato un’importante occasione per sottolineare il senso di appartenenza e il valore dell’unità di un istituto complesso, dislocato su più comuni e numerosi plessi. Infatti, il logo, d’ora in poi, dovrà identificare e rappresentare l’IC Mandatoriccio e lo dovrà accompagnare in tutte le sue attività, garantendone riconoscibilità e visibilità. Il concorso era riservato a tutti gli alunni iscritti, nell’anno scolastico 2021/2022, alle classi quinte della scuola primaria e a tutte le classi della scuola secondaria di primo grado. Era ammessa la partecipazione sia di singoli e sia di gruppi, composti al massimo da quattro allievi; ogni gruppo di lavoro partecipante poteva presentare una sola opera. Erano ammessi al concorso soltanto loghi originali e inediti. Il bando prevedeva anche la tipologia di elaborati da realizzare, la modalità con cui dovevano essere presentati e la relativa data limite. Subito dopo la scadenza dei termini la scuola ha nominato una commissione giudicatrice per la valutazione dei lavori, presieduta dalla dirigente scolastica Mirella Pacifico e dai componenti  Tiziana Bongiorno, artista, cultore della materia e docente di tecniche della pittura e disegno, presso il “Centro Arte club” di Corigliano Rossano, Anna Brunetti, grafico pubblicitario, fotografa e docente presso l’Iis “L. Palma” di Corigliano, Antonio Iapichino, sociologo e giornalista, esperto di comunicazione e  Virginia Ioverno, componente genitori del consiglio d’istituto. Il lavoro svolto dalla commissione giudicatrice è stato realizzato nella massima trasparenza e obiettività. Infatti, i vari elaborati, come da bando, sono stati presentati in un plico che, a sua volta, conteneva due buste chiuse, senza indicazione esterna del concorrente o altro elemento identificativo. All’interno, rispettivamente erano contenuti, in una l’elaborato e nell’altra l’anagrafica. La commissione, riunita nei locali del plesso di Calopezzati, ha individuato le idee progettuali più consoni. Al primo posto si è classificata la proposta di Nicolò Domenico Pugliese della classe V B primaria del plesso di Pietrapaola, in quanto «l’elaborato – si legge nella motivazione - presenta una comunicazione esauriente e dettagliata, coerente con quanto richiesto dal bando. Offre un’eccellente qualità grafico-compositiva, in quanto ricco, articolato, originale, con una composizione equilibrata, estremamente accurato e realizzato con tecniche funzionali al prodotto da realizzare. Il lavoro rappresenta l’IC Mandatoriccio nella sua complessità territoriale: 16 plessi in 5 diversi comuni, dislocati tra mare, collina e montagna. Il candidato ha contestualizzato il lavoro attraverso la raffigurazione di un libro, che naviga sulle acque del mar Jonio e si eleva, attraverso una mongolfiera, simbolo di libertà e di pace, verso la montagna, dove si trovano gli altri plessi dell’istituto». Il secondo posto è stato attribuito all’elaborato dell’alunna Dafne Loredana Sapia, della classe III C della secondaria di primo grado, plesso di Calopezzati. Al terzo posto si è attestata l’idea dell’alunna Lidia Muraca della classe III B, della secondaria di primo grado, plesso di Pietrapaola. Nei giorni scorsi, nel salone della sede centrale della scuola, in Mandatoriccio centro, ha avuto luogo la cerimonia di premiazione, coordinata dal sociologo e giornalista Antonio Iapichino e a cui hanno partecipato attivamente, oltre alla dirigente Pacifico, i componenti della commissione Tiziana Bongiorno e Virginia Ioverno. Alla presenza di numerosi alunni, docenti e genitori, sono stati premiati i primi tre classificati e a tutti i 25 concorrenti che hanno partecipato al concorso sono stati consegnati appositi attestati di partecipazione. La giornata è stata arricchita dagli intermezzi musicali a cura dei docenti di strumento musicale dell’IC Mandatoriccio, Giuseppe Iannuzzi, Stefania Libero, Marco Marino e Gianluca Sabetta.

fonte comunicato stampa

Veronica Gradilone
Autore: Veronica Gradilone

26 anni. Laurea bis in Comunicazione e Tecnologie dell’Informazione. Mi piace raccontare le storie, non mi piace raccontare la mia