13 ore fa:Sibari-Crotone, una soluzione semplice e veloce: ora tutti attendono la posizione della Regione
14 minuti fa:Gemellaggio Vaccarizzo-Berat, Straface: «Iniziativa di qualità e buon governo locale»
14 ore fa:Spoke di Co-Ro, 10 nuovi posti per Oncologia e un nuovo primario per Ginecologia
16 ore fa:Cinghiali, per Madeo è diventata emergenza sanitaria: «Agevoliamo il Piano di Contenimento Straordinario»
15 ore fa:Anche Co-Ro ricorda Massimo Troisi: Anna Pavignano arriva al Castello Ducale
12 ore fa:Popolo della notte, ha riaperto la discoteca Cleopatra!
14 ore fa:Si schianta un elicottero antincendio dei Vigili del Fuoco: tragedia sfiorata
15 ore fa:Firmato il Patto di Amicizia fra la Provincia, il Dipartimento di Kaolack e Assocultura Confcommercio Cosenza
13 ore fa:Nel Bosco, la Sila Greca diventa inaspettato set cinematografico
12 ore fa:Corigliano-Rossano: presentata la rete dei servizi di facilitazione digitale

Pollino luogo di cultura attraverso il teatro: presentato il cartellone Teatromusica 2021

2 minuti di lettura

MORANO CALABRO - Pollino punto di riferimento per la cultura. È stato ufficialmente presentato in conferenza stampa il cartellone 2021 della rassegna Teatromusica di Morano Calabro, un cartellone che conta 5 appuntamenti in più ripliche con grandi nomi.

Una location d’eccezione quella scelta per ospitare il tavolo dei lavori: l’hub culturale del Pollino, la splendida Catasta, ha visto relazionare il Presidente del Parco Nazionale del Pollino, Mimmo Pappaterra, il sindaco di Morano Calabro, Nicolò De Bartolo e la vice presidente dell’associazione culturale organizzatrice, l’Allegra Ribalta, Emilia Zicari.

Dagli interventi degli ospiti è emersa non solo l’esigenza di ripartire nel segno della cultura e di quel piacere che solo il teatro sa regalare, ma anche una conferma del livello culturale del Pollino, ricco di eventi di rilievo che riescono ad intercettare non solo grandi artisti ma anche un pubblico eterogeneo proveniente anche da fuori provincia.

«Tornano i grandi eventi del Pollino – ha dichiarato il presidente Pappaterra – attraverso queste manifestazioni abbiamo registrato una straordinaria partecipazione e una profonda conoscenza del nostro territorio. La stagione teatrale di Morano è la conferma della sua storica tradizione culturale. Mi fa piacere che la presentazione del cartellone, di assoluto valore, cominci dalla Catasta, un luogo che vuole fare da prologo alla grande ripresa degli eventi e che ospiterà tante iniziative da qui a dicembre».

Dagli interventi degli ospiti è emersa non solo l’esigenza di ripartire nel segno della cultura e di quel piacere che solo il teatro sa regalare, ma anche una conferma del livello culturale del Pollino, ricco di eventi di rilievo che riescono ad intercettare non solo grandi artisti ma anche un pubblico eterogeneo proveniente anche da fuori provincia.

«Siamo pronti per ripartire in questa meravigliosa avventura – ha detto, invece, la vice presidente Zicari che ha preannunciato un 2022 ricco di sorprese - siamo proiettati verso il nuovo anno che porterà l’Allegra Ribalta a spegnere le sue prime 30 candeline. In occasione di questo compleanno speciale stiamo preparando un altro cartellone importante e ricco di eventi, nell’attesa di tutto questo, però, siamo carichi del medesimo entusiasmo. Grandi nomi ci faranno compagnia fino a dicembre e non vediamo l’ora di ricominciare anche quest’anno».

«Dopo il periodo del Covid che ha interrotto il percorso virtuoso dell’Allegra Ribalta – ha dichiarato il primo cittadino De Bartolo - Morano ritorna con un cartellone di tutto rispetto e con il messaggio che veicoliamo da sempre, cioè quello che la cultura può fare la differenza per il nostro territorio. Sono sicuro che anche per quest’anno ci sarà una grande partecipazione e voglio rinnovare i complimenti all’associazione organizzatrice che non si è arresa al Covid ma continua a diffondere cultura. Mi fa piacere, inoltre, anche sia stata scelta la Catasta per la presentazione di questo evento, un luogo che fa di Campotenese centro attrattivo turistico di tutto il territorio del Pollino».

Paola Chiodi
Autore: Paola Chiodi

Curiosa, solare e precisa. Laureata in Comunicazione e Dams all'Università della Calabria, ha perfezionato gli studi con un Master in Giornalismo e Comunicazione insieme alle più grandi firme del panorama nazionale. Dal copywriting e la comunicazione per il web è entrata da subito nel mondo del giornalismo televisivo, come inviata e conduttrice di format, speciali e servizi. Si occupa di eventi culturali, per i quali è responsabile dell'ufficio stampa e cura la comunicazione istituzionale di associazioni e confederazioni nazionali. La sua più grande passione è l’arte, ma adora anche il vintage e il teatro (dalla commedia all’opera).