5 ore fa:La Regione al fianco delle aziende florovivaistiche: bando per oltre 800mila euro
6 ore fa:Lunedì saranno svelati tutti i dettagli dell’atteso Rural Food Festival di Castrovillari
5 ore fa:Corigliano-Rossano, l’ultima “moda” politica: i Consigli comunali on the road
7 ore fa:Perseguitava l'ex compagna, arrestato un agente della Polizia municipale di Corigliano-Rossano
6 ore fa: “È tempo di Volley” raccoglie consensi: nasce un’importante sinergia tra IC Tieri e Corigliano Volley
3 ore fa:Innovazione digitale, a Corigliano-Rossano già disponibili i certificati anagrafici on-line
4 ore fa:Sindacato lavoratori poste della Cisl di Cosenza: Confermato Benvenuto come segretario
6 ore fa:La Regione accelera sui vaccini: 18mila somministrazioni a domicilio
7 ore fa:A Co-Ro prende il via "Lib(e)riamoci in Città" con la presentazione del libro di Tommaso Greco
5 ore fa:Crosia, inaugurato nella frazione Mirto il centro di raccolta comunale

Le piccanti note del Jazz arrivano a Schiavonea con l'Organ Trio

5 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Dopo il doppio concerto che caratterizzerà la giornata di oggi (venerdì 27 agosto) - con il nuovo talento del jazz italiano, il pianista Fabio Giachino, di scena all'ora del tramonto (ore 19) a San Nicola Arcella per inaugurare la II edizione di "Un tuffo nel Blues" Francesco Baccini che in serata (ore 22) riceverà il "Premio Antigua Arte Musica d'Autore" nel suggestivo scenario del giardino di Palazzo Del Trono - anche domani (sabato 28 agosto) alle ore 22 il XX Peperoncino Jazz Festival ha in programma una appassionante doppia tappa e le sue piccanti note si diffonderanno, in contemporanea, sullo Ionio e sul Tirreno cosentino.

Da un lato, dunque, sulla costa occidentale della Calabria, per la seconda serata all'insegna di "Un tuffo nel Blues", evento nato lo scorso anno per ricordare attraverso le note musicali e la bellezza (due cose che gli stavano molto a cuore!) una persona molto speciale quale è stata Claudio Tommasini (storico padrone di casa di uno dei locali più esclusivi della costa: il Clubbino), il PJF propone un super concerto patrocinato dal Consolato Generale degli Stati Uniti d'America.

Sul palco, nella meravigliosa cornice scenografica del Belvedere della Villa Comunale di San Nicola Arcella, la splendida Lauren Henderson, cantante e compositrice americana di grandissimo talento, recentemente apparsa sul Financial Times (rompendo la Jazz Charts Top 5 e la Year End Jazz Week Top 50).

Nata a Boston ma cresciuta a New York, grazie alle sue radici caraibiche riesce a fondere l'idioma del Jazz afroamericano con le sonorità e la passionalità della musica latina, capacità che si riflette particolarmente sia nella scelta dei brani della tradizione, sia nella composizione di musiche originali.

Per merito del suo caratteristico timbro ipnotico e della sua tecnica impeccabile, la Henderson è approdata nei migliori jazz club di tutto il mondo, presentando il suo nuovo lavoro discografico, "Ármame".

Accanto alla Henderson, sul palco saliranno l'ottimo chitarrista Massimo Barrella (già applaudito al fianco di Randy Brecker, Giovanni Amato, Jerry Popolo, Deidda brothers e tanti altri), il portentoso organista Antonio Caps (allievo del leggendario Joey De Francesco e considerato uno dei più versatili e virtuosi hammondisti d'Europa, ha collaborato con grandi nomi internazionali come Joe Magnarelli, Jerry Weldon, Greg Hutchinson) e il batterista Elio Coppola (talentuoso batterista partenopeo che, nonostante la giovane età, si sta facendo prepotentemente strada nel panorama italiano ed internazionale - come dimostrano le prestigiose collaborazioni con artisti del calibro di Benny Golson, Joey De Francesco, Peter Bernstein, David Kikoski, Dado Moroni, Ronnie Cuber, Tullio De Piscopo, George Cables ecc. - nonché direttore artistico di Jazz in Capri).

Praticamente in contemporanea al concerto tirrenico, realizzato in joint-venture con "Un tuffo nel Blues" (evento fortemente voluto dall'amministrazione comunale capeggiata dalla sindaca Barbara Mele e realizzato in collaborazione con la Pro Loco cittadina presieduta da Cristina Avallone grazie al grande lavoro organizzativo svolto da Paolo Laino), sul versante ionico le piccanti note del PJF si diffonderanno al Frida Beach di Schiavonea (nel territorio di Corigliano Rossano), per il forte volere del proprietario Francesco Aversente e del direttore artistico dell'esclusivo ed elegante locale Walter Giorno.

Qui, sempre alle ore 22, sarà di scena il nuovissimo Organ Trio del talentuoso chitarrista calabrese Roy Panebianco (vincitore di numerosi premi e riconoscimenti in giro per l'Italia e protagonista di numerose collaborazioni di rilievo – tra cui quelle con Gegè Telesforo, Daniele Scannapieco, Max Ionata, Gianluca Renzi, Luca Aquino, Marcello Surace, Antonio Onorato, Andrea Marcelli, Crystal White, Jenny B. e Linda Valori - ed ha all'attivo un disco da leader, "Soulside", registrato per la Picanto Records, che ha ricevuto grandi consensi da parte della critica e gli apprezzamenti del pubblico), che oltre al fenomenale organista Leo Corradi (vincitore del Jazzit Award come "miglior Organista" italiano nel 2010, vanta collaborazioni con stelle del jazz quali Kurt Rosenwinkel, George Garzone, Francisco Mela, Antonio Sanchez, Bobby Watson, Jesse Davis, Greg Hutchinson ecc.), vedrà la partecipazione, in qualità di Special Guest, di un vero e proprio gigante del latin jazz: Horacio "el negro" Hernandez.

Il trio è nato dalla profonda amicizia e dal grande feeling musicale che unisce Roy, musicista eclettico dall'animo funk, e Leo, organista soul e creatore di atmosfere cariche di groove, i quali collaborano da diversi anni, accompagnando, tra l'altro, la strepitosa Mrs. Marta High (al fianco di James Brown per oltre 30 anni) in giro nei festival e nei club più importanti e famosi del mondo.

Questa sinergia di ritmo e groove ha incuriosito Horacio "El Negro" Hernandez, batterista cubano di fama mondiale, sempre alla ricerca di nuove sonorità, di progetti creativi e di collaborazioni stimolanti.

Così, un artista che ha suonato accanto ai più grandi artisti di latin jazz al mondo (Michel Camilo, Gonzalo Rubalcaba, Chucho Valdés, Eddie Palmieri, Tito Puente ecc.), ma anche della scena musicale contemporanea (da John Patitucci a Roy Hargrove, dagli italiani Zucchero e Jovanotti ad Esperanza Spalding), si incontra musicalmente con due tra i più creativi e talentuosi giovani musicisti della scena italiana.

Il risultato è questo nuovo progetto basato su brani inediti e caratterizzato da contaminazioni latine e da un sound fresco e accattivante.

Entrambi i concerti in programma domani si svolgeranno in assoluta sicurezza, con garanzia di distanziamento, uso obbligatorio dei dispositivi di protezione personale e nel rispetto di tutte le norme di contenimento del Covid 19 (compreso l'ingresso consentito solo a chi è in possesso di green pass o di un tampone negativo fatto nelle 48 ore precedenti), motivo per cui è altamente consigliabile la prenotazione telefonica chiamando al 327/1345965 (concerto a San Nicola) o al 376/0424898 (concerto al Frida Beach).

Dopo questa intensa serata che unirà idealmente nel segno della musica jazz i due mari calabresi, il festival organizzato dall'associazione Picanto e diretto artisticamente da Sergio Gimigliano e John Patituccidal 30 agosto al 5 settembre vivrà una intensissima settimana nella cittadina calabrese che grazie ad una bella intuizione di Sergio Gimigliano (che ha evidenziato il gran numero e la grande qualità degli eventi culturali ospitati nell'arco dell'anno sul suo territorio comunale), accolta di buon grado dall'amministrazione comunale guidata dal sindaco Mimmo Lo Polito (che ha creato un assessorato ad hoc, affidato al consigliere Ernesto Bello), è stata istituzionalmente brandizzata come "Castrovillari Città Festival".

Qui, nel magico scenario del Castello Aragonese in chiusura di questa appassionante XX edizione, il PJF evento presentato a valere sull'avviso pubblico relativo ai Grandi Eventi Internazionali della Regione Calabria, realizzato con il contributo del Ministero della Cultura, con i prestigiosi patrocini istituzionali del Parco Nazionale del Pollino e Parco Nazionale della Sila, di 20 amministrazioni comunali, del Consolato Generale degli Stati Uniti d'America, della Reale Ambasciata di Norvegia (oltre a quelli di associazioni quali FAITouring Club ItalianoF.I.S. Calabria e Slow Food Riviera dei Cedri), sostenuto da numerosi ed importanti Sponsor privati (tra cui Gas Pollino, Pollino Gestione Impianti, Minerva Resort Spa, Gelateria Capani, Nuovo Imaie e Ottica Di Lernia) e prestigiosi Media Partner (su tutti, Jazzit, Il Quotidiano del Sud L'Eco dello Ionio, Calnews, abmreport e Viaggiart) – prevede una intensa settimana castrovillarese.

L'evento si concluderà, dunque, nel cuore del Parco Nazionale del Pollino con una intensa full immersion realizzata in joint-venture con il JOY Festival (evento multidisciplinare diretto artisticamente da Maddalena Panebianco), di cui saranno protagonisti Gegè Telesforo e Dario Deidda, Giorgio Conte, Joyce Yuille, Dario Brunori e Gino Castaldo (che, ospiti del trio Calabrese/Moraca/De Luca, proporranno un inedito Omaggio a Lucio Dalla) e l'incendiario chitarrista di Vasco Rossi, Stef Burns.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.