4 ore fa:Cosa si dice nella Calabria del nord-est: una settimana di notizie
52 minuti fa:Chiusura nefrologia, Stasi: «Ennesimo disastro targato Graziano-Occhiuto»
1 ora fa:Al via l'Estate a Sofferetti, tra fede e musica
5 ore fa:Aggressione al vicino di casa e dinanzi agli agenti, assolto perché il fatto non sussiste
21 ore fa:La Vignetta dell'Eco
2 ore fa:Corigliano-Rossano: «Apri siamo i Carabinieri» e poi lo accoltellano
21 ore fa:Verso le aziende agricole digitali anche nella Sila Greca
21 ore fa:Le ali a Crotone, aspettando un sussulto dei nostri territori
3 ore fa:Il cassanese Luigi Pascale vince il premio America Giovani
7 ore fa:Auto contro motociclisti: due feriti nel violento scontro di Cassano Jonio

Dall'Expo alla Calabria: tutto bloccato

1 minuti di lettura

di MAGRITTE

Quanto sta accadendo per Expo Milano 2015, che rimarrà cantiere probabilmente fin dopo la fine dell’evento ad ottobre, rappresenta la cartolina autentica di un Paese ormai incapace di restituirsi credibilità. Su tutti i fronti. Peccato! Pochissime le aree ultimate in Fiera. Ritardi definiti irrecuperabili già mesi fa. Disagi sicuri per i milioni di visitatori attesi. Imbarazzante la pessima figura che l’Italia farà col resto del mondo in questo semestre planetario dedicato alla questione epocale dell’alimentazione, dell’utilizzo delle risorse e dell’energia. Inutile chiedersi cosa non ha funzionato. La risposta resta in una amara riflessione di Indro Montanelli, in una delle sue ultime interviste: l’Italia è un popolo di contemporanei, senza avi né posteri. C’azzecca eccome! Anzi, ecco perché, così come ad Expo, nel resto della Penisola, tutto è bloccato. Infrastrutture ferme. Lavori a rischio. Imprese in crisi. Burocrazia imperante. Disoccupazione galoppante. Istituzioni in ostaggio. Banche senza pietà. E politica in panne. Calabria docet. A tutti!

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.