8 ore fa:Cassano Jonio, al via i lavori di messa in sicurezza di località Grotta della Rena
9 ore fa:Elezioni, Tavernise (M5s): «Sul territorio siamo forza concreta »
7 ore fa:Straface sarà sia consigliere comunale a Co-Ro che consigliere regionale
5 ore fa:A Corigliano-Rossano arriva Roberto Emanuelli
3 ore fa:Degrado alle Terme di Spezzano Albanese: «Una storia di malagestione che dura da anni»
7 ore fa:Cicogna bianca, nidificazione a rischio per attività di addestramento di cani da caccia
6 ore fa:Cassano, Guerrieri: «Lavoriamo a una lista di partito per le prossime elezioni comunali del 2025»
3 ore fa:Post voto. Ad Acquaformosa volano le poltrone dai balconi del Comune ma la neo sindaca smentisce
6 ore fa:Zes unica, Coldiretti: «Bene estensione del credito alle imprese agricole che trasformano e commercializzano»
2 ore fa:Antonello Graziano è il nuovo vicepresidente nazionale di Federsanità

Albero di Curinga, Tetro e Saporito (Circoli dell'Ambiente): «Votiamo la Calabria e un pezzo di rinascita»

1 minuti di lettura

Un tesoro millenario e non più segreto. L'albero di Curinga è pronto per diventare il numero uno in Europa. Lo annunciano il presidente dei Circoli di Legambiente della Calabria, il castrovillarese Francesco Tetro ed il vicepresidente Antonio Saporito. «Tutti - dicono - dovremmo promuoverne l'elezione che in queste ore si sta svolgendo sulla piattaforma dedicata (https://www.treeoftheyear.org/Stromy/Curinga-Plane-Treee). Votiamo per l'albero della nostra terra, per portarlo alla vittoria e aiutare, in un periodo così delicato per l'emergenza sanitaria, la nostra regione e in particolare il settore turistico che potrebbe trarne benefici».

L'albero di Curinga, nel territorio castanzarese, è un maestoso platano che nelle prossime 48 ore si contenderà il titolo di "albero d'Europa" concorrendo contro altri esemplari di altri Paesi (tra cui Belgio, Bulgaria, Francia, Polonia e Spagna).

«L'albero di Curinga - osservano Tetro e Saporito -è un imponente platano alto 31 metri e con una circonferenza che sfiora i 15 metri di circonferenza. Importanti dall'Armenia, si trova a poche metri dal manstero di Sant'Elia. Ha già vinto il concorso di Albero italiano 2020 ed è stato selezionato per partecipare all'evento organizzato dall'Environmental Partnership Association (Epa) che ogni anno promuove una ricerca per trovare l'albero più interessante d'Europa».

«Secondo la leggenda - aggiungono i due dirignti ambientalisti - nel corso della sua lunga storia l'albero avrebbe ospitato all'interno del suo incavo pastori, briganti, e intere famiglie - concludono il presidente Tetro ed il vice presidente Saporito dei circoli dell'ambiente- ora possiamo permettere a questo monumento della natura calabrese di diventare luogo d'accoglienza di una piccola rinascita del territorio grazie alle attività parallele che potrebbe svilupparsi intorno alla sua promozione, aiutando il rilancio del settore turistico, alberghiero, e della ristorazione che a a causa del Covid-19 sta pagando un prezzo altissimo. Una ripresa necessaria che passa da tutti noi; aiutiamo Curinga e aiutiamoci a vincere».

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.