11 ore fa:Estate, Corigliano-Rossano propone sconti e agevolazioni per i turisti tesserati Unpli
9 ore fa:Altomonte è una delle tappe del Trofeo turistico "Borghi in Moto"
9 ore fa:Il Maggio Europeo di Corigliano-Rossano fa tappa in Grecia, a Salonicco.
11 ore fa:Spiagge plastic free, il 16 maggio il WWF fa "pulizia" sulle spiagge del litorale ionico
9 ore fa:Il pronto soccorso di Cariati rischia di collassare: pronto ad andar via un altro medico
9 ore fa:L'Arcivescovo Satriano saluta la comunità diocesana e consegna le benemerenze ecclesiastiche
11 ore fa:Beccato al "market" della droga: arrestato (e poi rilasciato) un trentenne di Rossano
10 ore fa:Corigliano-Rossano, la minoranza denuncia al Prefetto irregolarità sulla convocazione delle sedute consiliari
10 ore fa:Rinviata la gara per l'assegnazione dei lotti balneari? Lefosse: «L'estate è già finita»
8 ore fa:Amendolara attende il ritorno dei treni regionali tra Sibari e Metaponto

Covid, anche a Cosenza gente in piazza contro i provvedimenti del governo

1 minuti di lettura
Anche a Cosenza, così come a Napoli, Lecce, Roma, Torino, Milano, parte la protesta da parte dei ristoratori, commercianti, partite iva, operatori dello spettacolo che questa sera, 26 ottobre, sono scesi in piazza dei Bruzi, antistante il Palazzo comunale, per manifestare contro il nuovo Dpcm. A prendere parte alla manifestazione anche Mario Occhiuto, sindaco della città, che ha deciso di stare vicino ai ristoratori e agli imprenditori “danneggiati dal nuovo Dpcm”, come lui stesso afferma in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook, perché sono “tra quelli che hanno più investito e sono più esposti al rischio e alle misure restrittive” tiene a sottolineare. “Gente onesta che vuole lavorare e non vuole sussidi” chiosa Occhiuto il quale denuncia i ritardi del governo che, in tutti questi mesi in attesa della seconda ondata, non ha investito nella sanità e prevenzione, nella creazione di nuovi posti letto e assunzione di personale medico e paramedico negli ospedali, e neanche nella protezione delle categorie fragili e nella didattica a distanza. “Il virus esiste ed è pericoloso - tiene a precisare il sindaco Occhiuto - ma come si può pensare di farne pagare le conseguenze solo a determinate categorie economiche e sociali?” di Francesca Russo
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.