2 ore fa:Alta velocità, necessario migliorare il percorso Taranto-Crotone e Metaponto-Battipaglia
1 ora fa:Occhiuto batte i pugni sul tavolo del governo: «Ora i soldi per la Statale 106»
1 ora fa:Il settore “giostre-spettacolo viaggiante” è in crisi. «I sindaci consentano di allestire le attrazioni»
16 ore fa:Ecomafie, D'Ippolito (M5S): «Combattere le organizzazioni criminali con norme precise, severe e moderne»
17 ore fa:Rende, due furti in 48ore in due supermercati: individuati i responsabili
15 ore fa:Sei un aspirante imprenditore e hai meno di 30 anni? L'Unical ha un percorso per te
2 ore fa:Amendolara, screening gratuito a studenti e docenti per un ritorno in classe in sicurezza
16 ore fa:Il Palazzo Taverna di Co-Ro «sia valorizzato nel rispetto della storia di Schiavonea»
23 minuti fa:In Calabria nasce un modello virtuoso per la gestione della biomassa
3 ore fa:A Vaccarizzo due progetti di Servizio Civile Nazionale per 8 i volontari

Capitaneria Corigliano, tratti in salvo 8 diportisti

1 minuti di lettura
Nell’ambito dell’attività “Mare Sicuro 2014” posta in essere da questa Capitaneria di porto, personale dipendente ha tratto in salvo cinque diportisti che si trovavano a bordo di una piccola unità a remi nelle acque antistanti la località Schiavonea di Corigliano Calabro. Gli occupanti, sorpresi dal forte vento di ponente, non riuscivano a rientrare a riva ed hanno lanciato l’allarme al numero di emergenza in mare 1530: subito raggiunti dalla motovedetta CP841, sono stati ricondotti a terra in buono stato di salute. La giornata di lunedì scorso ha visto il personale di questa Capitaneria di porto impegnato nel soccorso a tre occupanti di un catamarano caduti in mare dopo che la loro unità è “scuffiata” in località Lido Sant’Angelo di Rossano. La motovedetta CP841 è immediatamente intervenuta sul posto prestando assistenza e soccorso ai tre malcapitati che comunque non hanno riportato alcun infortunio. Infine l’equipaggio della dipendente motovedetta SAR ha rinvenuto in prossimità dell’imboccatura del porto, la carcassa di uno “Squalo Capopiatto” (pesce vacca) di circa 4 metri e 400 kg di peso. Per la rimozione della stessa è stato necessario l’intervento di una gru. Il personale della Sala Operativa di questa Autorità Marittima ha provveduto ad allertare il Comune di Corigliano Calabro che ha curato lo smaltimento dei resti dell’animale. Sul posto sono intervenuti anche i medici del servizio veterinario e l’Assessore all’ambiente del Comune di Corigliano Calabro. Trattasi di specie non pericolosa per l’uomo. Si rammenta che è sempre attivo il numero gratuito 1530 per ogni tipo di emergenza in mare.
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.