8 ore fa:Gli invisibili. La casa popolare è inagibile, va al Comune ma le porte per lei sono sbarrate
7 ore fa:L’istituto “Amarelli” ricorda le concittadine Maria Rosaria Sessa e Fabiana Luzzi in una profonda commozione
5 ore fa:Si anima la discussione attorno alla banchina crocieristica. Realizzarla? Certo! E su questo non devono esserci dubbi
6 ore fa:Il Museo della Sibaritide ospita la premiazione dei vincitori di Wiki Loves Monuments Calabria '22
6 ore fa:Il tentativo coraggioso di rianimare una sinistra morente a Corigliano-Rossano e sul territorio
7 ore fa:«Il Governo sia chiaro sugli stanziamenti per la Statale 106. La Calabria merita serietà e rispetto»
6 ore fa:Destinazione Sibari: il perno dello sviluppo per la Calabria del nord-est
5 ore fa:Aumento della videosorveglianza a Corigliano-Rossano: venti nuove postazioni
7 ore fa:Una clementina per dire no alla violenza sulle donne: l’iniziativa promossa da Confagricoltura Donna
4 ore fa:L'Istituto musicale “Donizetti” ha inaugurato il nuovo anno accademico: si riparte con 96 iscritti

L’ulivo della legalità arriva in Calabria: un simbolo itinerante per ricordare Falcone e Borsellino

1 minuti di lettura

LAMEZIA TERME - Oggi 27 settembre, in occasione del 30° anniversario della strage di Capaci e Via D’Amelio, fa tappa in Calabria la piantina d’ulivo della “staffetta della legalità”. L’iniziativa promossa dalla Fai Cisl nazionale è l’occasione per ricordare i giudici Falcone e Borsellino e tutte le vittime di mafia. La piantina, che attraverserà varie regioni italiane, proviene dall’albero piantato a Palermo un anno dopo i tragici eventi e da cui è partita ieri la staffetta, inaugurata dal Segretario generale Fai Cisl Onofrio Rota.

Ha dichiarato Michele Sapia, il Segretario Generale Fai Cisl Calabria: «È una bella emozione essere protagonisti in questa storica staffetta per la legalità trasportando questa piantina dal grande valore simbolico con il nostro furgone.

Una iniziativa che ha tanti e diversi significati e che si traduce inevitabilmente nella nostra regione in quell’impegno da mettere in campo per sostenere il lavoro di qualità, la formazione, la contrattazione e la buona occupazione.

La legalità è centrale in Calabria per favorire nuove prospettive di sviluppo socioculturale, coltivando un cambiamento partecipato attraverso la capacità di fare rete e premiando il merito.

Noi della Fai siamo impegnati ogni giorno a radicare il tema della legalità, proprio come la tecnica di moltiplicazione agamica delle piante detta “margotta” utilizzata per questo ulivo, ma c’è tanto bisogno di stare insieme e camminare con la parte sana della società per superare limiti culturali e sociali».

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.