6 ore fa:Ponte sullo Stretto, Sofo (Ecr) chiede all’UE di sollecitare l’inserimento dell’opera nel Recovery Plan
4 ore fa:Covid, Show Down scrive al prefetto Guercio e al presidente Spirlì: «Non ci sentiamo sicuri»
6 ore fa:Covid, la campagna di immunizzazione si sposta nelle case: partita la vaccinazione domiciliare
5 ore fa:Lavia (Cisl): «Vaccinare rapidamente vuol dire poter ripartire»
6 ore fa:Cariati, Greco «Tutti i sindaci sono stati umiliati. Servono dimissioni di massa a Roma»
5 ore fa:Covid, a Terranova muore un 38enne padre di tre bimbi
3 ore fa:Anche Irto è persuaso: «L'ospedale di Cariati va riaperto»
5 ore fa:All’Istituto Comprensivo di Cariati un supereroe per parlare ai più giovani di emergenze sanitarie
3 ore fa:Crosia, Acri, San Giovanni in Fiore e Altomonte da domani saranno “zona rossa”
6 ore fa:«L’Ospedale da campo a Vaglio Lise diventi un hub di emergenza per dare respiro all’Annunziata»

Corigliano-Rossano, una statua che trasmette speranza dimora davanti all'oratorio di Maria Madre della Chiesa

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO – La pandemia è un evento funesto che ha stravolto le nostre vite ma è solo un nuvolone in cielo che prima o poi passerà, lasciando spazio al sole. E per quel momento bisognerà essere pronti. È un po’ la metafora della vita quella che stiamo vivendo in questi tempi. “Estote Parati” diceva Baden Powell, il fondatore degli scout… siate pronti a ri-vivere la vita.

È con questo spirito che resistono, in un vero spirito di resilienza, le comunità parrocchiali del territorio. Quelle che, nonostante il Covid, continuano ad operare, soprattutto per i giovani. Ed è stata proprio la speranza a dare forza al parroco, agli animatori guidati da Josefine Zumpano e ai fedeli di Madre Maria della Chiesa allo scalo di Rossano ad investire i proventi delle offerte nella realizzazione di una statua.

Non una statua qualsiasi quella che da domenica campeggia nello spiazzo antistante l’oratorio della Chiesa e che raffigura le immagini di San Giovanni Bosco e del suo discepolo San Domenico Savio. Due figure di riferimento per i giovani cattolici, due esempi di piena e viva solidarietà per il mondo laico.

«Abbiamo pensato – dice il parroco don Vincenzo Miceli – di sistemare il simulacro all’ingresso dell’oratorio proprio per dare un segnale forte, in questo periodo di pandemia, così che i giovani possano avere un punto di riferimento, possano guardare e avere a mente due uomini che nella loro opera santa sulla terra hanno dispensato oltre che buoni insegnamenti anche tanta speranza alle nuove generazioni».

La statua di Don Bosco e Domenico Savio è stata realizzata su commissione dalla Maranathà di Policoro grazie alle offerte dei parrocchiani. Domenica scorsa, 21 febbraio, è stata inaugurata nel corso di una celebrazione eucaristica e oggi e per i tempi futuri sarà lì a fare “compagnia” ai giovani e trasmettere fiducia e speranza alle persone.

Tra l’altro si tratta di un vero e proprio monumento che andrà ad arricchire il patrimonio artistico della città.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.