6 ore fa:Torna a Corigliano-Rossano "La camminata tra gli olivi" tra degustazioni ed escursioni. Ecco il programma
8 ore fa:Scoperte le “impronte digitali del cervello”, possono essere utilizzate per identificare le persone
8 ore fa:Cassano, parte il progetto “Questo non è Amore”: arriva il camper della Polizia contro la violenza di genere
7 ore fa:Cassano presenta “Differenze”: laboratori sperimentali di educazione di genere nelle scuole medie superiori
6 ore fa:A Villapiana arriva l’App del Comune: per fare segnalazioni e informarsi sulle opportunità di lavoro
7 ore fa:Rischio concreto di chiusura per il Centro di salute mentale di Corigliano-Rossano
6 ore fa:Co-Ro, a rischio le proroghe al 2033 per il demanio marittimo
5 ore fa:Co-Ro, in consiglio approvata all'unanimità l'adesione alla strategia "Rifiuti Zero"
7 ore fa:Cassano, sul possibile rincaro della spazzatura l'amministrazione rassicura: «Nessun aumento»
8 ore fa:A Co-Ro consegnate le borse di studio “Alessando Amarelli”. Alboresi: «Evento di cui andare fieri»

Droga ed estorsioni, operazione “Alarico” a Cosenza: 57 misure cautelari – VIDEO

In corso il blitz che vede impegnati più di 500 carabinieri. Gli indagati sono anche accusati di ricettazione, rapina e introduzione di monete false. Avviate le perquisizioni domiciliari

Droga, dalle prime luci dell’alba è in corso a Cosenza e in vari comuni della provincia, l’operazione dei carabinieri denominata “Alarico”. Oltre 500 carabinieri del comando provinciale di Cosenza, supportati dai militari del 14° battaglione carabinieri “Calabria”, dello squadrone eliportato cacciatori di Calabria e del nucleo cinofili di Tito, con la copertura aerea del velivolo dell’8° nucleo elicotteri di Vibo Valentia, stanno infatti dando esecuzione a 57 misure cautelari, emesse dai gip del Tribunale di Cosenza e dal Tribunale per i minorenni di Catanzaro, nei confronti di altrettanti soggetti, ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di detenzione e cessione di sostanze stupefacenti, estorsione continuata, detenzione illegale di armi da fuoco e munizioni, ricettazione, furto in abitazione, spendita ed introduzione nello stato di monete falsificate, detenzione e porto in luogo pubblico di arma clandestina, rapina aggravata e violazione degli obblighi della sorveglianza speciale di polizia con obbligo di soggiorno. I carabinieri stanno in particolare procedendo a numerose perquisizioni domiciliari a carico di ulteriori soggetti coinvolti nella stessa attività investigativa. I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso della conferenza stampa in programma alle ore 11, presso il comando provinciale dei carabinieri di Cosenza, alla presenza del procuratore della repubblica di Cosenza.
IL SERVIZIO VIDEO