9 ore fa:L’appello di Co-Ro Pulita alla minoranza: «Basta strumentalizzare le tragedie per fini politici»
11 ore fa:Rapinò una banca, incastrato dalle prove biologiche rimaste sulla calzamaglia usata per nascondere il volto
8 ore fa:Auddino (M5S) dice no a Draghi Presidente della Repubblica
9 ore fa:Vaccini nelle scuole, in Calabria un bambino su tre della fascia 5-11 anni ha già fatto la prima dose
10 ore fa:Il vice sindaco di Mormanno eletto nella Direzione Regionale del Partito Democratico
9 ore fa:“Il mansplaining spiegato a mia figlia” arriva al Teatro Garden di Rende
10 ore fa:Castrovillari, premiati i vincitori del concorso artistico “Io l’ambiente lo salvo così…”
10 ore fa:Al preside Francesco Antonio Di Noia sia intitolata la Scuola Media “A. Toscano” del Centro Storico ausonico
10 ore fa:Le Vignette dell'Eco
11 ore fa:Covid, in Calabria calano i contagi e i ricoveri ma si registrano 7 vittime

Sanità, topi a passeggio nel distributore degli snack dell'ospedale "Compagna" a Corigliano-Rossano

CORIGLIANO-ROSSANO - Succede anche questo nella sanità ionica, a Corigliano-Rossano: un topo nel distributore degli snack nell'androne dell'ospedale. Cose agghiaccianti che si commentano da sole, senza bisogno di critiche e manfrine varie.

Scorrazza indisturbato tra gli scaffali tra bottiglie d'acqua e bibite, tra tarallucci e patatine, che di li a poco qualche sfortunato e ignavo utente dell'ospedale andrà sicuramente a prendere. 

È la vergogna assoluta. È la cartina di tornasole di come è ridotta la nostra sanità. Purtroppo non è l'unico caso. Forse non sarà nemmeno l'ultimo. Il fatto è che nelle strutture ospedaliere di Corigliano-Rossano ogni giorno gravitano migliaia di persone e di questi tempi la pulizia e l'igiene dovrebbero essere all'ordine del giorno. Non sappiamo di chi siano le responsabilità, non sappiamo come quel topino li dentro ci sia arrivato. Sappiamo solo che situazioni del genere non possono passare in silenzio. Non posso essere derubricate nel libro delle cose che "purtroppo succedono". Ci sono i responsabili ed è giusto che facciano chiarezza sull'accaduto.

Qualcuno dice che continua ad andare tutto bene. Così va davvero tutto bene?