2 ore fa: Il caso di Maysoon Majidi e Marian Jamali in conferenza stampa alla camera
2 ore fa:Consorzio Bonifica Calabria: emesso il ruolo irriguo per il 2024 e previste facilitazioni per gli agricoltori
5 ore fa:Al via la prima edizione del concorso fotografico “Fotografiamo Civita”
4 ore fa:Oriolo, dopo la mancata attivazione COC serve un Piano di Protezione Civile
3 ore fa:Cgil Calabria, cancellati tutti i treni dal 22 luglio al 25 luglio in partenza ed in arrivo dalla Calabria
1 ora fa:XIX edizione “Suoni Festival” di Castrovillari con Audio2, Grazia Di Michele e i Jalisse
4 ore fa:Automobilisti infuriati lungo la 106: ancora problemi di traffico causati dal semaforo dello Stombi
5 ore fa:«L'urna boccia il centralismo. Riflettano popolo e classe dirigente»
3 ore fa:Unci AgroAlimentare, incentivi per la dismissione e demolizione dei vecchi pescherecci
1 ora fa:A Calopezzati Moccia e Capretti per spettacolo l’abc dell’amore

WWF Rossano: un'altra tartaruga uccisa

1 minuti di lettura
Mari non più sicuri per le tartarughe di mare. E' la denuncia del WWF Rossano Fascia Jonica Sila Greca. Che notifica l'ennesimo ritrovamento, sulla spiaggia di contrada Cutura, di una tartaruga senza vita. "Questi animali - si legge nella nota stampa - rischiano continuamente di vedere il proprio numero ridursi in maniera pericolosa. I nostri mari, poi, sembrano essere un vero e proprio triangolo delle Bermuda. Se è vero che numerosi esemplari continuano a perdere la vita. Con le carcasse che costellano ormai sempre più le nostre spiagge. Ci giunge notizia e documentazione, tramite gli amici della Lega Navale, della scoperta nei pressi dell’Enel, di un cadavere scarnificato e ferito di una tartaruga di mare di medie dimensioni. Subito è partita la segnalazione corredata da foto esplicative.
WWF ROSSANO LANCIA APPELLO: SI FACCIA USO CORRETTO DEI MEZZI DI PESCA
Come WWF  non possiamo fare altro che rilanciare un accorato appello. Fate attenzione a non mettere in pericolo la vita degli esemplari che gravitano nelle nostre acque per fini personali e scopi prettamente di lucro. Gli ami dei “conzi”, le eliche delle barche e le reti da pesca costituiscono l’80% delle cause di danneggiamento o morte di questi esemplari. Richiamiamo tutti ad una maggiore responsabilità e ad un uso corretto dei mezzi di pesca e trasporto nautici. Siamo continuamente in prima linea nella ricerca e nella tutela di nidi ed esemplari e invitiamo chiunque abbia notizie a contattarci attraverso la nostra pagina Facebook; salvaguardare il nostro ecosistema è fondamentale per la nostra vita e quella dei nostri figli. A breve chiederemo proprio agli amici della Lega Navale di organizzare insieme una campagna di sensibilizzazione sul rispetto delle specie marine.
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.