10 ore fa:Il Comitato Pescatori Calabria: «Tutelare la storia e l’identità della marineria»
7 ore fa:Tripudio per il musical "Romeo e Giulietta" a Trebisacce: sold out
4 ore fa:Costa porta la Calabria direttamente a Dubai… in aereo
8 ore fa:Nuova Statale 106, la storia di un finanziamento da 3 miliardi… e mezzo
9 ore fa:A Cassano al via servizi di controllo della velocità con apparecchiatura Scout Speed
11 ore fa:A Castrovillari torna l’esperienza del Vintage Market per ridare nuova vita agli oggetti
4 ore fa:Il Centro Destra, la lezione Sarda e il voto di Primavera a Corigliano-Rossano
3 ore fa:Cosa si dice nella Calabria del nord-est: una settimana di notizie
5 ore fa:La Vignetta dell'Eco
8 ore fa:Rapani incontra i vertici dell'Arma come gesto di solidarietà

Caloveto sul dissesto idrogeologico, il Sindaco: «chiediamo lo stato di calamità»

1 minuti di lettura

CALOVETO – Continua la stima dei danni causati dal recente maltempo. Anche le zone dell’entroterra, colpite dai disagi causati dalle piogge, fanno i conti con il dissesto idrogeologico.

«Il fenomeno degli smottamenti, anche se a distanza ormai di 2 settimane dalle ultime precipitazioni, continua a registrarsi sull’intero territorio comunale, richiedendo l’intervento quotidiano dell’Ente comunale per mettere in sicurezza le strade invase da fango e detriti. La stima dei danni è ancora difficile da fare. Certo è che il dissesto idrogeologico è un’emergenza a cui dare la massima priorità. In contrada Fiumarella si è intervenuti tempestivamente a seguito del cedimento del manto stradale; in località Ferrante si sta provvedendo a ripristinare la regolare viabilità».  

È quanto fa sapere il Sindaco Umberto Mazza esprimendo apprezzamento per la sensibilità ed attenzione dimostrata dal Presidente della Giunta regionale Roberto Occhiuto nei confronti delle comunità colpite dal maltempo dei giorni scorsi, facendosi portavoce della richiesta del riconoscimento dello stato di calamità e coinvolgendo i sindaci in un incontro informativo in materia di prevenzione del dissesto idrogeologico e di protezione civile, previsto per domani, venerdì 16, in cittadella regionale.

Nello specifico sarà presentato il disegno della nuova legge regionale di Protezione Civile e si discuterà della pianificazione comunale quale essenziale strumento di prevenzione, delle attività connesse alla tutela del territorio. 

Rita Rizzuti
Autore: Rita Rizzuti

Nata nel 1994, laureata in Scienze Filosofiche, ho studiato Editoria e Marketing Digitale. Amo leggere e tutto ciò che riguarda la parola e il linguaggio. Le profonde questioni umane mi affascinano e mi tormentano. Difendo sempre le mie idee.