15 ore fa:Amazon per la Calabria: in vista un progetto di collaborazione che la renderà internazionale
53 minuti fa:Elezioni '22, «imprimere un’azione politica unitaria. Auguri agli eletti!»
17 ore fa:Caro biglietti, la proposta: «Non date altri soldi a Trenitalia, dateli ai pendolari»
16 ore fa:Record di pale eoliche in Calabria. Allora perché non siamo energeticamente autonomi?
15 ore fa:Corigliano-Rossano conclude il suo mandato di capitale mondiale della Fisica Nucleare e Subnucleare
1 ora fa:Viabilità a Paludi, finanziati 120 mila euro per il ripristino di strade rurali
23 minuti fa:Jazz'Inn 2022, nasce la Carta di Roseto che sarà illustrata nell'open talk di oggi
1 ora fa:Caso Trenitalia, «Occhiuto apra un confronto sui trasporti con il centrosinistra»
16 ore fa:A due passi dal cielo
2 ore fa:Contro il caro bollette il comune di Cassano Jonio corre ai ripari: taglio drastico all'illuminazione pubblica

Trebisacce, maestri pizzaioli ionici al Trofeo Internazionale di pizza di Benevento

1 minuti di lettura

TREBISACCE - La cittadina ionica è da sempre un punto di riferimento a livello territoriale, e non solo, per quello che riguarda la pizza. Diversi locali di Trebisacce si distinguono per la qualità del prodotto e per la voglia di sperimentare, lavorando molto e con attenzione sugli ingredienti locali, sull'eccellenze e sui marcatori identitari gastronomici che l'arco ionico offre.

Il risultato finale è che Trebisacce oggi è rinomata anche per le sue numerose pizzerie, tutte in grado di offrire un prodotto altamente sopra la media, per la gioia del palato dei buongustai, siano essi turisti, avventori occasionali o clienti consolidati, i quali possono godere di menù davvero variegati e mai banali.

Insomma, se fare la pizza è un'arte, Trebisacce ospiti numerosi artisti.

Alcuni di loro, il 19 e il 20 settembre, porteranno il vessillo ionico di Trebisacce nella Tenuta Caretti di San Giorgio La Molara, in provincia di Benevento, per il II Trofeo Internazionale Colline del Fortore, organizzato da Enrico Bianchini.

L’idea del trofeo parte con lo scopo di tutelare, promuovere e valorizzare l’offerta agroalimentare di filiera a km zero tipica dei territori. Tra le categorie a cui è possibile partecipare spicca quella di "Pizza a KM zero".
Ci piace pensare che i maestri pizzaioli proporranno gusti che sapranno esaltare e far conoscere, nella regione in cui l'amatissima pizza è nata, alcuni dei sapori che caratterizzano la Calabria ionica.

A rappresentare Trebisacce in questa occasione saranno Salvatore Catapano (Pizzeria Mario a Mare), Mustafa Vasalov (Pizzeria Miramare), e Giovanni Leonetti (Pizzeria Da Lucrezia), e Pietro De Paola, originario di Trebiascce ma da qualche anno in forza alla pizzeria “Chez Pietro” in Francia.

Ai giovani, agli esperti e comunque agguerriti e talentuosi Maestri pizzaioli, Trebisacce e tutto il territorio dell'Alto Ionio non può che fare i migliori auguri di distinguersi per la qualità delle loro creazioni, e di tornare presto sulle coste ioniche per condividere con la fidelizzata clientela quanto appreso da questo viaggio e da questo confronto con i pizzaioli di tutta l'Italia.

 

Andrea Mazzotta
Autore: Andrea Mazzotta

(Cosenza, 1978) Laureato in giurisprudenza, giornalista pubblicista, appassionato di comunicazione e arte sequenziale, è stato direttore della Biblioteca delle Nuvole di Perugia, direttore editoriale delle Edizioni NPE, coordinatore editoriale per RW-LineaChiara, collaborando con diverse realtà legate al settore dell'editoria per ragazzi. Collabora con il Quotidiano del Sud, Andersen, Lo Spazio Bianco, Fumo di China. E' un fedele narratore delle Cronache della Contea, luogo geografico e concettuale nel quale potenzialmente può succedere di tutto. E non solo potenzialmente.