6 ore fa:Miss Italia è arrivata a Villapiana per promuovere la linea di gioielli Miluna
2 ore fa:Valeria Capalbo riconfermata alla guida della Pro Loco di Corigliano
5 ore fa:Grandi emozioni al terzo spettacolo di fine anno della scuola di danza "Il Balletto" diretta da Giada Sapia
14 minuti fa:Grande festa ai Laghi di Sibari per i 20 anni de “Le Notti dello Statere”
1 ora fa:Tre giorni di spettacoli ed emozioni per la settima edizione di "Frasso in Festa"
2 ore fa:In Calabria quattro lavoratori agricoli su dieci sono irregolari. «Spezziamo il circuito dell'illegalità»
1 ora fa:Non si può vivere di solo turismo
4 ore fa:A Corigliano-Rossano giornata di festa istituzionale: proclamato ufficialmente il Sindaco Flavio Stasi
44 minuti fa:La Vignetta dell'Eco
5 ore fa:Cantinella si prepara alla quinta edizione del Beer Fest

Farmacie, mobilitazione per il Contratto nazionale bloccato da otto anni

1 minuti di lettura

CATANZARO - Oggi la seconda giornata di mobilitazione nazionale dei dipendenti delle Farmacie, che vedono il loro contratto nazionale del lavoro, sottoscritto da Filcams CGIL - Fisascat CISL - Uiltucs UIL, bloccato da otto anni.

È quanto si apprende da una nota stampa di Filcams Cgil Calabria nella quale si legge che «si terrà un’assemblea regionale alla quale prenderanno parte i Segretari Generali delle Categorie per discutere la situazione nazionale che vede la parte datoriale, Federfarma, assolutamente ostica nei confronti di chi, particolarmente nella fase Pandemica, ha dato il cuore e l’anima per aiutare ad alleviare le sofferenze e le angosce di chi ha sofferto e soffre; rischiando sulla propria pelle, mettendo a repentaglio salute e sicurezza, i dipendenti delle farmacie, non si sono mai sottratti al loro dovere, cosa che invece stanno vergognosamente facendo i titolari».

«Non è da meno – spiegano - la nostra Calabria, dove il Commissario alla Sanità ha sottoscritto un Protocollo con Federfarma sulle vaccinazioni (che non riusciamo a scaricare dalle pagine ufficiali della Regione, ne ha riceverlo seppur ne abbiamo chiesto copia) che sembra secretato e nel quale sono stabiliti i compensi che i titolari riceveranno per ogni dose somministrata. Nessun compenso invece, nonostante le richieste delle Segreterie Nazionale, a chi quotidianamente lavora per aprire le saracinesche e servire i clienti».

«Filcams CGIL - Fisascat CISL - Uiltucs UIL della Calabria – aggiungono - invitano la Regione ad aprire lo sguardo verso il popolo Calabrese e non solo verso sigle ed associazioni datoriali che sono diventati gli interlocutori privilegiati di una classe dirigente che non vuole vedere la sofferenza dei propri cittadini».

«Chiediamo che i compensi siano distribuiti e ripartiti anche ai lavoratori ed alle lavoratrici, chiediamo lo sblocco del contratto nazionale, chiediamo dignità per chi lavora» concludono.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.