19 ore fa:Co-Ro, a rischio le proroghe al 2033 per il demanio marittimo
6 ore fa:Taglio ai privilegi, la proposta di legge di Tavernise (M5S): «Restituire, ai cittadini, fiducia nelle istituzioni»
20 ore fa:Cassano presenta “Differenze”: laboratori sperimentali di educazione di genere nelle scuole medie superiori
5 ore fa:ECO IN DIRETTA (puntata 3 - IV)- Co-Ro, si odono (fatali) sirene d’autonomia: nessuno guarda al futuro
3 ore fa:A Corigliano-Rossano si terrà la presentazione del libro “Le donne nella storia della Calabria”
6 ore fa:Rinnovate le cariche di FederVita Calabria: Antonelli nuovo presidente e Bruno vice presidente
20 ore fa:Torna a Corigliano-Rossano "La camminata tra gli olivi" tra degustazioni ed escursioni. Ecco il programma
19 ore fa:A Villapiana arriva l’App del Comune: per fare segnalazioni e informarsi sulle opportunità di lavoro
4 ore fa:Primo dirigente di Polizia, entro la fine dell'anno il Decreto ministeriale istitutivo
19 ore fa:Co-Ro, in consiglio approvata all'unanimità l'adesione alla strategia "Rifiuti Zero"

Vaccino anti Covid: a Castrovillari in arrivo la seconda dose per gli operatori sanitari

1 minuti di lettura

CASTROVILLARI - Nuove dosi del vaccino Pfizer-Biontech per l’ospedale Ferrari. E’ in arrivo la seconda tornata di vaccini destinata al personale ospedaliero dello spoke di Castrovillari che si è già sottoposto alla prima dose.

Se inizialmente la possibilità di vaccinarsi poteva essere dubbia, successivamente quasi tutti gli operatori sanitari hanno scelto di sottoporsi alla vaccinazione, tranne chi per esigenze di salute personale non ha potuto. La direzione sanitaria dello spoke ha voluto garantire ai suoi lavoratori l’opportunità di proteggersi dalla pandemia del Coronavirus e mettendo a disposizione l’area dell’ex ortopedia come polo vaccinale supportato dagli “infermieri” del Ferrari.

Quella dell’ospedale di Castrovillari è una disponibilità che si allarga anche ai volontari delle associazioni operanti sul territorio e a pochi altri, convocati però dal distretto sanitario; il polo vaccinale resta quindi non accessibile, allo stato attuale, ai cittadini che potranno sottoporsi alla campagna di vaccinazione di massa, promossa dal Ministero della Salute, presso i presidi noti come “primule” nelle piazze d’Italia.

Nel frattempo, però, sembrano essere in arrivo ben 700 dosi di vaccino Moderna presso l’ospedale di Castrovillari, carico gestito però dall’Asp di Cosenza e destinato ad una fascia di ultraottantenni. La necessità arriva dal fatto che, a differenza del vaccino Pfizer Biontech, il Moderna sarebbe efficace con una sola dose e non prevede ulteriori somministrazioni, grazie alle sue proprietà di conservabilità del farmaco.

Paola Chiodi
Autore: Paola Chiodi

Curiosa, solare e precisa. Laureata in Comunicazione e Dams all'Università della Calabria, ha perfezionato gli studi con un Master in Giornalismo e Comunicazione insieme alle più grandi firme del panorama nazionale. Dal copywriting e la comunicazione per il web è entrata da subito nel mondo del giornalismo televisivo, come inviata e conduttrice di format, speciali e servizi. Si occupa di eventi culturali, per i quali è responsabile dell'ufficio stampa e cura la comunicazione istituzionale di associazioni e confederazioni nazionali. La sua più grande passione è l’arte, ma adora anche il vintage e il teatro (dalla commedia all’opera).