3 ore fa:Emergenza cinghiali, Smurra rilancia l'appello di Stasi: «Bisogna mettere al sicuro i cittadini»
5 ore fa:Il libro “Menu. Storie da gustare” è tra i finalisti del premio "Bancarella della Cucina"
28 minuti fa:Il team di Co-Ro della CorriCastrovillari partecipa ai campionati europei Master di Pescara
3 ore fa:A Cassano Jonio ancora disservizi sanitari: guasti alla linea locale del Cup
1 ora fa:Record in Calabria: trovato un tartufo di 845 grammi nel cosentino
6 ore fa:Vanessa Scalera si aggiudica il Premio Nazionale "Aroldo Tieri"
4 ore fa:Si arricchisce il trittico dell'artista Scino con la prima icona votiva dedicata a San Nilo
5 ore fa:Concluso il progetto "Vi presentiamo il Campus" dell'associazione Unica
1 ora fa:Nuovo Sindacato dei Carabinieri: «Ci occupiamo esclusivamente dei Diritti e della Sicurezza dei Lavoratori»
57 minuti fa:Mercoledì l'autopsia sulla giovane Rosa Greco, vittima dell'incidente di sabato notte

Quando la fotografia diventa forma d’arte

1 minuti di lettura
ROSSANO – La fotografia è una forma di arte visiva? La fotografia è un linguaggio, un modo di esprimersi che chiunque, dotato di un telefonino con fotocamera, può utilizzare, dall’adolescente agli adulti. Quello della fotografia diventa, quindi, un fenomeno espressivo, culturale ma anche economico. Penso che si possa definire un vera e propria forma d’arte, quando in uno scatto, si imprime e si esprime un’emozione, un pezzo di vita che può essere anche cruenta ma che riesca a toccare l’anima di chi osserva. Un mezzo, la macchina fotografica che, se usato con le giuste conoscenze tecniche, diventa potente ed efficace. Dimostrazione di ciò, il seguito di appassionati, professionisti e dilettanti, che questa disciplina ha. Ad esempio, è utile registrare in tal senso, il notevole il successo di pubblico avuto dalla sezione fotografica di “Natività Contemporanea 2013”, la manifestazione di arti visive, organizzata dall’Assessorato al Turismo della Città di Rossano. Le foto esposte hanno sottolineato il talento degli artisti partecipanti che, contemporaneamente, esprimevano, tramite le loro opere, il sentimento di amore materno, ma anche denunciavano realtà negative, quali il degrado ambientale e l’inquietudine che attraversa questa società contemporanea mentre si avvia verso un futuro incerto economicamente, socialmente e soprattutto, moralmente, lasciando al fruitore un’emozione, uno spunto su cui riflettere. Il fenomeno cresce, aumentano le mostre fotografiche in spazi prestigiosi, tra cui musei e case d’asta e aumenta anche l’associazionismo di settore. Da sottolineare la nascita a Rossano, della giovane associazione Luce. Ed è proprio sulla parola Luce che vorrei soffermarmi in queste ultime battute, considerando che storicamente, nei periodi di crisi e di cambiamento, l’Arte ha sempre soccorso, forse anche segnato intere generazioni, dando vita a nuove forme espressive e anticipando nuovi paradigmi di pensiero, chissà che la fotografia, ovvero, Scrittura con la Luce, non sia essa stessa, portatrice di ottimi auspici per il futuro. Noi, davvero, ce lo auguriamo. Francesca Sapia
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.