32 minuti fa:La Regione al fianco delle aziende florovivaistiche: bando per oltre 800mila euro
48 minuti fa:Lunedì saranno svelati tutti i dettagli dell’atteso Rural Food Festival di Castrovillari
1 ora fa: “È tempo di Volley” raccoglie consensi: nasce un’importante sinergia tra IC Tieri e Corigliano Volley
1 ora fa:La Regione accelera sui vaccini: 18mila somministrazioni a domicilio
1 ora fa:Perseguitava l'ex compagna, arrestato un agente della Polizia municipale di Corigliano-Rossano
17 minuti fa:Crosia, inaugurato nella frazione Mirto il centro di raccolta comunale
2 ore fa:Premio Sila, martedì l’annuncio dei cinque finalisti della sezione letteratura
1 ora fa:A Co-Ro prende il via "Lib(e)riamoci in Città" con la presentazione del libro di Tommaso Greco
2 ore fa:Montalto, sorpreso a bruciare rifiuti in un terreno: denunciato imprenditore edile
3 minuti fa:Corigliano-Rossano, l’ultima “moda” politica: i Consigli comunali on the road

REGIONALI 2021 – Lotta alla ludopatia, Mazzia: «Lo Stato non può restare sordo di fronte a questa emergenza»

1 minuti di lettura

COSENZA - «Ho letto con grande amarezza che nel 2019 si sono spesi in Calabria 1 miliardo e 789 milioni per il gioco d’azzardo, di cui 637 milioni di euro nella solo provincia di Cosenza. Il dato è stato diffuso ieri dell’Agenzia delle Dogane. In una Regione come la nostra Calabria, in cui migliaia di persone vivono sotto la soglia minima di povertà, come è possibile che tale cifra possa bruciata in slot machine e gioco d’azzardo?».

È quanto dichiara Rosanna Mazzia, candidata alla carica di Consigliere Regionale nella lista Amalia Bruni Presidente-La Calabria SiCura, e Sindaco di Roseto Capo Spulico

«C’è una causa patologica, - spiega - a cui si unisce una componente sociale: nel gioco si cerca una soluzione semplice ad un problema complesso, cioè la voglia di riscatto sociale spesso collegato ad un contesto economico più florido. Ma si tratta di un inganno rivolto verso noi stessi, l’inizio di un vortice, di una dipendenza che genera violenza, vergogna ed incapacità a chiedere aiuto, rovinando vite e famiglie, e lasciando tra le mani di chi si perde in questo mondo senza luce e prospettive, solo polvere e disperazione».

«Nel 2017 – aggiunge - il Comune di Roseto ha aderito ad un progetto, fortemente voluto dalla Confesercenti provinciale, rivolto alla sensibilizzazione sul tema della ludopatia, che ha avuto come testimonial Dario Brunori. Nel 2018, con 22 colleghi sindaci, ho accolto l’invito del nostro Vescovo Mons. Ciccio Savino, dando vita ad una bella pagina di sussidiarietà verticale un protocollo condiviso che limitasse la crescita del gioco d’azzardo e della ludopatia sul territorio, soprattutto andando a tutelare quei soggetti psicologicamente più debole. Lo Stato, che regola il gioco in Italia, non può restare sordo di fronte a questa impellente emergenza».

«È assolutamente necessario accelerare il processo di azione e di intervento legata a questa non più tollerabile situazione. Non possiamo più lasciare sole le persone e le famiglie che vivono la loro quotidianità in compagnia del demone del gioco d’azzardo, che distrugge energie, fondi e risorse proprio dove queste sono assolutamente indispensabili. Anche per portare avanti esigenze sociali così gravi ho deciso di mettere la mia esperienza e la mia sensibilità a disposizione dei cittadini della Regione Calabria, candidandomi come Consigliere Regionale nella La Calabria SiCura – Amalia Bruni Presidente, a sostegno della candidata Amalia Bruni» conclude.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.