3 ore fa:A Laino Borg si torna in classe tra buoni propositi e tantissime speranze
1 ora fa:Covid, in Calabria aumentano i ricoveri (+7) e si registrano 3 vittime
3 ore fa:Caloveto, alla prima campanella il sindaco Mazza accompagna gli alunni in classe
3 ore fa:Prima campanella anche a Cariati, gli auguri del sindaco: «Sia un anno di opportunità e serenità condivise»
40 minuti fa:Sapia (Alternativa c’è): «Un'altra auto incendiata a Co-Ro. Da inizio anno se ne contano quarantasette, è preoccupante»
1 ora fa:Sequestrati oltre 70 kg di funghi epigei, numerose sanzioni nel cosentino
3 ore fa:Covid, ad Altomonte due nuove giornate di vaccinazione aperte a tutti
3 ore fa:Una domenica speciale alla scoperta della grande fiumara del Nicà
10 minuti fa:Trebisacce, l’Istituto “Aletti” festeggia il ritorno a scuola
4 ore fa:Domani Conte a Corigliano-Rossano, ecco i dettagli del programma

Cosenza: «Sbloccate le assunzioni dei medici per coprire le postazioni di Guardia Medica»

1 minuti di lettura

COSENZA - «Lo scorso 23 luglio avevamo denunciato che, per responsabilità della Regione Calabria, migliaia di cittadini della provincia di Cosenza erano stati lasciati senza assistenza sanitaria a causa della mancata pubblicazione del decreto della Giunta regionale con l'individuazione delle zone carenti di continuità assistenziale (Guardia medica) individuate dall'Asp di Cosenza e Catanzaro. Ieri finalmente è stato pubblicato il decreto dirigenziale numero 7705 del 26/07/2021 che dispone la pubblicazione degli incarichi vacanti di continuità assistenziale individuati dall'Asp di Cosenza e di Catanzaro per gli anni 2017-2018-2019-2020».

È quanto scrive in una nota stampa Carlo Guccione, consigliere regionale Pd che così continua: «Si chiude così l'ultimo atto di una vicenda tanto grave quanto paradossale. Oltre 100 Comuni della provincia di Cosenza non avevano il servizio della Guardia medica; sono in totale 123 e complessivamente 410 gli incarichi di assunzione di medici di 24 ore settimanali a tempo indeterminato che oggi possono essere attivati dopo la pubblicazione del decreto della Giunta regionale. Ora, infatti, l'Asp di Cosenza è nelle condizioni di poter procedere alle assunzioni a tempo indeterminato di centinaia di medici in modo da coprire le postazioni di Guardia medica sguarniti».

«Migliaia e migliaia di cittadini che vivono nelle aree interne – continua - potranno ricevere la giusta assistenza sanitaria. Un obiettivo importante sia in termini occupazionali, con l'assunzione di medici a tempo indeterminato, che in termini sanitari, con il potenziamento della medicina territoriale e una maggiore garanzia dei Livelli essenziali di assistenza».

«Un obiettivo, - spiega - tra l'altro, previsto all'interno di una delle missioni del Piano nazionale di Ripresa e Resilienza che mira a potenziare l'assistenza territoriale attraverso l'assistenza di prossimità e la telemedicina, prevedendo ospedali di comunità e case di comunità (una ogni 20 mila abitanti). In particolare, l'assistenza domiciliare mira a curare a casa oltre il 10 per cento degli over 65, oggi in Calabria siamo al di sotto del 2 per cento».

«Ora chiediamo all'Asp di Cosenza di accelerare le procedure, velocizzare i tempi e di avviare al più presto l'iter delle assunzioni a tempo indeterminato per la copertura delle postazioni di Guardia medica» conclude.

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.