8:01 pm:«Rinunciamo ad essere una colonia d’Italia e d’Europa. Rivendichiamo i nostri diritti»
11:01 am:Ma domani si ritorna a scuola oppure no? Il dubbio amletico che aleggia su Corigliano-Rossano
8:05 pm:Crosia, da domani tornano a scuola elementari e medie. La lettera del Sindaco Russo
10:31 am:Agricoltura, comuni della fascia ionica chiedono la dichiarazione dello stato di emergenza
2:01 pm:Corigliano-Rossano: Stasi sospende le lezioni in presenza fino al 25 gennaio
8:01 pm:Corigliano-Rossano, sanità al tracollo e «la colpa è tutta del sindaco e del direttore sanitario dello spoke»
12:00 pm:IL ROTOCALCO DELL'ECO - Una settimana di notizie in pillole
7:38 pm:Presidenza provincia: lettera aperta dei Sindaci dello Ionio cosentino
1:01 pm:Nuovi positivi in Calabria: l'indice dei positivi torna a sfiorare quota 20% - TUTTI I NUMERI DEL CONTAGIO
3:01 pm:Corigliano-Rossano: nuovo arresto per spaccio da parte della Polizia

Giovane aggredito durante una festa universitaria, gli studenti: vogliamo stare all'Università in serenità

1 minuti di lettura
Lo scorso sabato un giovane paraguayano Gerardo Duarte è stato aggredito mentre tornava da una festa universitaria. Gli studenti appartenenti all’associazione Sviluppo Universitario denunciano fortemente l'accaduto. "La nostra Università si è trasformata in uno spettacolo degli orrori. “Mi hanno buttato a terra e poi non ricordo più niente, però mi hanno picchiato ancora”. Sono queste le parole del giovane Paraguayano. Una tragedia immane, nell’ateneo di Arcavacata; luogo dove dovrebbe primeggiare la cultura e non la brutalità che dovrebbe appartenere solo alle bestie selvatiche. “Noi studenti non possiamo stare fermi. Quello che è successo va condannato, bisogna andare fino in fondo. Gerardo deve avere giustizia”. La violenza dovrebbe essere bandita in ogni luogo e in ogni caso. Gerardo è stato privato della sua dignità, pestato a terra e umiliato, riportando delle lesioni sul viso, non indifferenti. L’associazione è rimasta profondamente colpita da tutto ciò, non può e non deve esistere tale orrore, ogni studente deve sentirsi sicuro nelle aule, sul ponte, ovunque.
GIOVANE AGGREDITO, GLI STUDENTI: CI AUGURIAMO CHE NON ACCADANO MAI PIU' SITUAZIONI SIMILI
Non si può andare a seguire le lezioni, con l’ansia di poter trovare qualcuno dietro l’angolo pronto a fare del male. “Il nostro appello non si fermerà qui, siamo pronti a far valere i nostri diritti e quelli di Gerardo, vogliamo stare all’università nella totale serenità, come se fosse casa nostra. Gerardo non meritava questo e se nessuno fa niente, a male in cuore, non sarà né il primo né l’ultimo ad essere vittima”. Concludono così gli studenti dell’associazione studentesca, con l’augurio di pronta guarigione a Gerardo e l’augurio ancora più grande che non avvengano mai più situazioni simili.
Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.