5 ore fa:La Regione al fianco delle aziende florovivaistiche: bando per oltre 800mila euro
4 ore fa:Innovazione digitale, a Corigliano-Rossano già disponibili i certificati anagrafici on-line
6 ore fa: “È tempo di Volley” raccoglie consensi: nasce un’importante sinergia tra IC Tieri e Corigliano Volley
7 ore fa:Perseguitava l'ex compagna, arrestato un agente della Polizia municipale di Corigliano-Rossano
5 ore fa:Crosia, inaugurato nella frazione Mirto il centro di raccolta comunale
5 ore fa:Corigliano-Rossano, l’ultima “moda” politica: i Consigli comunali on the road
6 ore fa:La Regione accelera sui vaccini: 18mila somministrazioni a domicilio
6 ore fa:Lunedì saranno svelati tutti i dettagli dell’atteso Rural Food Festival di Castrovillari
4 ore fa:Sindacato lavoratori poste della Cisl di Cosenza: Confermato Benvenuto come segretario
7 ore fa:A Co-Ro prende il via "Lib(e)riamoci in Città" con la presentazione del libro di Tommaso Greco

Altomonte, Peppe Servillo e Solis String Quartet apriranno la diciannovesima stagione di Primafila

2 minuti di lettura

ALTOMONTE - Venerdì 20 agosto alle ore 22:00, presso il Teatro Belluscio di Altomonte, Peppe Servillo e Solis String Quartet aprirà la XIX Stagione di “Primafila” la Rassegna di Musica e Teatro, organizzata da “Novecento Teatri” con presidente Luisa Giannotti e direzione artistica di Benedetto Castriota.

L’evento è entrato a pieno titolo negli eventi storicizzati della Regione Calabria, risultato tra i più importanti a livello culturale. Quest’anno la programmazione, inizia capovolgendo le date ovvero,  il periodo, iniziando con quello estivo, proseguendo con quello autunnale  per poi concludersi a dicembre.  

La carovana di Primafila, anche quest’anno sarà itinerante, con tappe ad Altomonte, Rende, Mormanno e Castrovillari, con un programma che s’impone al pubblico delle grandi occasioni, per il ventaglio delle proposte, connotando intrattenimento e divertimento. Un evento che rilancia il teatro come capacità culturale e di crescita per ogni comunità.

Oltre 35 mila sono stati gli spettatori che negli anni hanno seguito l’evento e tra gli artisti in cartellone ricordiamo Paola Gassman, Lidia Biondi, Emanuela Aureli, Giobbe Covatta, Alessandro Haber, Angelo Pintus, Luca Medici alias Checco Zalone, Teo Teocoli, la PFM, Giancarlo Giannini, Massimo Lopez e Tullio Solenghi, Lina Sastri, Monica Guerritore, solo per citarne alcuni. Lo scorso anno tante sono state le difficoltà nell’ organizzare l’evento a causa della pandemia ma, alla fine ci si è riusciti.

Quest’anno con tutte le precauzioni del caso e attenendosi scrupolosamente a quelli che sono i Dpcm, è obbligatorio la presentazione del green pass, oppure l’esibizione del tampone o certificato di aver avuto il covid.

«Non è semplice in Calabria, ma penso in tutt’Italia, sottolinea il direttore artistico, Castriota,  portare avanti per 19 anni un’attività culturale e se lo facciamo, con il presidente Giannotti,  vuol dire,  che c’è stato un lavoro pensato, che si è saputo modificare l’offerta in rapporto anche all’evolversi, al cambiamento dei destinatari e al gusto del pubblico. Una rassegna nata quasi per gioco è diventata negli anni punto di riferimento per “palati fini” con spettacoli straordinari con nomi di grandissimo spessore culturale, grazie anche al progetto triennale della Regione Calabria che ci ha consentito di programmare antecedentemente e di potersi riservare con largo anticipo, degli artisti di questo livello. Cuore, sentimento e la voglia di fare, gli ingredienti che ci hanno fatto raggiungere questo traguardo».

Si parte dunque, Venerdì 20 agosto alle ore 22,00 con Peppe Servillo e Solis String Quartet al Teatro Belluscio di Altomonte;  un concerto straordinario omaggio alla cultura e alla canzone classica napoletana. L’incontro tra questi straordinari artisti, tutti di chiara origine campana, ha dato vita ad un inedito concerto dove l’arte e lo spessore di Peppe Servillo si fondono con la maestria e la visione degli archi del Solis rendendo questo evento unico nel suo genere e grazie a questi magnifici artisti, fa si che attraverso una lettura raffinata e popolare di un repertorio di classici che vanno da Raffaele Viviani ad E.A. Mario fino a Renato Carosone, si racconti una Napoli non oleografica ma bensì una città che è stata ed è a pieno titolo una autentica capitale culturale europea.

La caratteristica unica che lo spettacolo porta, è la ri/lettura dei classici utilizzando solo un quartetto d’archi e voce .Questa formula e questa scelta artistica ben precisa, spoglia di tutti gli orpelli questi capolavori rendendoli assolutamente eleganti e raffinati senza perdere quella forza e quell’incisività che ne hanno decretato il successo planetario.“Spassiunatamente” è senza dubbio un evento imperdibile e restituisce alla canzone napoletana quell’ambiente musicale e vocale di rara bellezza e gusto.

L’evento è organizzato con il patrocinio della Regione Calabria e  dei comuni di Altomonte, Castrovillari, Mormanno e Rende

asscultnovecento@tiscali.it

www.ticketwebonline.com .

Ulteriori informazioni, potranno essere richiesti all’Associazione Culturale Novecento   3880565704

 

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.