3 ore fa:Il “Movimento per la Vita” di Co-Ro compie 36 anni: da marzo diversi appuntamenti per celebrare l’evento
41 minuti fa:Da Cassano un appello per rilanciare e potenziare la rete oncologia territoriale
15 ore fa:Cariati, studenti in piazza per ricordare l’Olocausto e allontanare ogni forma di discriminazione
2 ore fa:Situazione grave nella Sanità calabrese, “De Magistris Presidente” appoggia lo sciopero dell’Usb
1 ora fa:Truffe online, poche e semplici regole per evitare spiacevoli sorprese e salvaguardare il nostro conto
16 ore fa:Un francobollo per Giovanni Verga, così Poste italiane omaggia lo scrittore del "verismo"
3 ore fa:Nasce la Confederazione Pasticceri italiani Calabria: «Una bella e dolce realtà»
2 ore fa:Mensa a Co-Ro, per il sindaco «il benessere degli studenti è al primo posto» e revoca il servizio in atto
11 minuti fa:Discarica Scala Coeli, veto della Ferrara: «Nessun ampliamento senza Green New Deal»
1 ora fa:«Rilanciare la sede Inrca di Cosenza» è l’appello di Loizzo (Lega) al presidente Occhiuto

Intossicata dai funghi, la donna di Campana è tornata a casa

1 minuti di lettura

CAMPANA – Ieri sera, giovedì 26 novembre, la donna di 61 anni di Campana che dal 17 era ricoverata al Policlinico di Bari per un’intossicazione da funghi è finalmente tornata a casa (leggi qui la notizia).

Il marito, anch’egli ricoverato in ospedale, ma a Corigliano-Rossano, era stato dimesso il giorno precedente. Entrambi i coniugi dopo questa brutta esperienza hanno potuto riabbracciare i propri cari.

«Vogliamo ringraziare sentitamente tutte le persone che ci sono state vicine in questi terribili giorni – ci dicono i familiari – sono state centinaia le telefonate da parte di amici e conoscenti. Tante le manifestazioni di stima e affetto. Anche questo ci ha dato la forza per affrontare i giorni di attesa».

Marito e moglie, che avevano ingerito dei funghi velenosi durante una cena, ora sono fuori pericolo.

A destare maggiori preoccupazioni era stata la donna per la quale si era reso necessario il trasferimento nella struttura ospedaliera di Bari. Dalle analisi, infatti, le tossine le avrebbero attaccato il fegato causandole vomito, diarrea e dolori addominali.

La 61enne è rimasta sotto osservazione nel Policlinico pugliese per diversi giorni, lì ha subito una lavanda gastrica che potrebbe averle salvato la vita. È probabile che debba ancora seguire una cura farmacologica, ma le dimissioni dall’Ospedale fanno ben sperare.

«La notizia del loro rientro ci ha riempito di gioia – concludono i familiari – ringraziamo anche tutti i medici che si sono presi cura di loro».

(foto di Giuseppe Berardi)

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.