6 ore fa:«La Calabria diventi “No Tax Area”»
2 ore fa:Edilcassa Calabria, Beraldi (Claai) è il nuovo presidente
5 ore fa:Longobucco, è morto Walter Cesare Sapia: il commosso ricordo della Cisl
4 ore fa:L’ex Tribunale di Rossano pronto a ritornare in vita. C’è un’idea per il riutilizzo
4 ore fa:Fusione Co-Ro, Stasi commenta la sentenza del Tar: «Chi si scaglia contro la città unica è miope»
5 ore fa:Invalido, con il reddito di cittadinanza e col vizietto di rubare nei supermercati: arrestato un rossanese
4 ore fa:Frecciargento Sibari-Bolzano: riattivato il booking. Possibile continuare a viaggiare
5 ore fa:Anche a Crosia piantato l'Albero del Ricordo in memoria delle vittime del Covid-19
3 ore fa:La Calabria punta sui Distretti del cibo, circa 20 le candidature
5 ore fa:Emergenza epidemiologica, i tre hub vaccinali di Corigliano-Rossano resteranno aperti

Co-Ro, senzatetto muore nell’incendio del capannone in cui dormiva

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Un uomo di nazionalità moldava di cui non si conoscono le generalità è morto a Corigliano-Rossano nell’incendio scoppiato in un capannone abbandonato, nel quale l’uomo dormiva assieme ad un altro migrante.

Le fiamme, secondo quanto è emerso dalle indagini dei carabinieri del locale Reparto territoriale, sarebbero state provocate da cause accidentali, presumibilmente per una cicca di sigaretta non spenta.
L’incendio è stato spento dai vigili del fuoco.

A trovare il cadavere carbonizzato dell’uomo sono stati i carabinieri, che hanno sentito come testimone un altro migrante che dormiva nel capannone insieme alla vittima. Sul posto i militari hanno rinvenuto alcune bottiglie di alcolici vuote.

Si esclude, in ogni caso, che l’incendio sia stato appiccato volontariamente da qualcuno e che quindi, per quanto è accaduto, possano esserci responsabilità di terzi.

(fonte corriere della calabria)

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.