4 ore fa:Unical, Stefano Curcio riconfermato direttore del Dimes
16 ore fa:Tutto pronto a Lauropoli per la "Primavera in Pizza"
2 ore fa:Campagna elettorale e disabili: «Serve assumere impegni chiari. Adesso»
4 ore fa:Cantieri fermi, Corbelli (Diritti civili) chiede di far ripartire i lavori e salvare 31 scuole calabresi
5 ore fa:Grande successo per l'evento sportivo “È sempre tempo di volley”
1 ora fa:Cgil Calabria a Roma per dire No alle politiche distruttive di questo governo
5 ore fa:Autonomia Differenziata, per Mancuso «può essere un'opportunità per il Sud»
3 ore fa:Paolo Caiazzo porta in scena al Metropol "Separati... ma non troppo"
1 ora fa:Turismo equestre, Viaggio nei Parchi del Sud. Dal Pollino all'Alta Murgia
2 ore fa:La lista "Corigliano Rossano Futura" pone le basi per la sua visione di città equa e sostenibile

Ospedale della Sibaritide: «trovati tutti i soldi». La Regione raschia i barili per ultimare il cantiere più importante della Calabria

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO – I 68milioni di euro di “tesoretto” trovati dalla Regione Calabria, frutto di una restituzione da parte dello Stato di fondi non spesi, saranno interamente investiti per ultimare il costruendo ospedale della Sibaritide. Questo insieme ad altri 40 milioni provenienti da trasferimenti erariali e ad altri residui di bilancio regionale. Insomma, a Catanzaro si raschiano quanto più possibile le casse per portare a compimento l’opera edilizia e sociale più importante attualmente in cantiere in tutta la Calabria, i cui lavori sono fermi ormai da un anno dopo il completamento del grande scheletrato che sorge in contrada Insiti.

La notizia, sicuramente rincuorante, è stata data stamani dal Presidente della Terza commissione Sanità, Pasqualina Straface, mirando a sopire tutte le polemiche che in questi mesi e soprattutto nelle ultime settimane si erano riaccese attorno all’opera che sta sorgendo nel cuore baricentrico della terza città della Calabria.

Uno degli ultimi sopralluoghi di Occhiuto sul cantiere del Nuovo Ospedale di Insiti insieme a Pasqualina Straface e al project manager Domenico Petrone

«È stato pubblicato il Decreto Commissariale n. 43 a firma del Presidente Occhiuto che individua le risorse necessarie al completamento dell'ospedale della Sibaritide». Questo è quanto afferma Pasqualina Straface. Che poi spiega: «Dall'avanzo di gestione del consuntivo 2021 sono stati infatti recuperati 68 milioni di euro che saranno destinati all'opera insieme ad altri 40 milioni provenienti da trasferimenti statali e a somme individuate dall'analisi di residui del bilancio regionale mai utilizzati negli scorsi anni che potranno essere svincolate per raggiungere il costo totale dell'opera. Tutte queste somme – precisa - saranno messe a disposizione per il riequilibrio del Piano Economico finanziario e permetteranno di avere la copertura necessaria a fare ripartire i lavori del nuovo ospedale di contrada Insiti».

Si tratta di un «risultato storico», ottenuto grazie al grande lavoro del Presidente Occhiuto che si è impegnato in prima persona su questa grande opera e che «chiude – si augura la pasionaria di Forza Italia - la stagione delle polemiche sterili da parte dell'opposizione che ha scelto di fare solo propaganda mentre noi abbiamo sempre preferito la politica del fare, del lavoro, della risoluzione dei problemi».

«Abbiamo sempre detto – sottolinea ancora la presidente della Commissione regionale Sanità - che le risorse ci sarebbero state e che l'ospedale avrebbe visto la luce nei tempi previsti, e oggi con questo DCA ne abbiamo la certezza definitiva».

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.