30 minuti fa:La Corigliano Volley continua il suo "tour alla ricerca di talenti"
15 minuti fa:Controlli e denunce dei Carabinieri Forestale: rinvenute opere edili abusive e occupazione di suolo demaniale
2 ore fa:Approvato il Piano Operativo 2022 del Reparto dei Carabinieri Forestali “PN Sila”
1 ora fa:Anche Noè (Dc) si congratula con Ranieri Filippelli
Adesso:Il calabrese Gianluigi Greco nominato nuovo presidente dell’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale
2 ore fa:Trento (Cariati Unita): «I cittadini potranno richiedere annullamento fattura idrica anno 2017/18/19»
1 ora fa:Addio al fumettista cosentino Michelangelo La Neve. Firmò Diabolik
1 ora fa:Michele Sapia confermato segretario generale di Fai Cisl Calabria
3 ore fa:Cassano, l'appello di Garofalo all'Amministrazione: «Bisogna tutelare e mettere in sicurezza i Comignoli»
1 ora fa:Caro energia, Loizzo ad Amarelli: «Lega impegnata per ridurre costi a imprese e famiglie»

Da Viteritti a… Viteritti: un’indulgenza per la scuola “Madonna della Catena”

2 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO – Nemmeno il tempo di potersi ambientare nelle stanze del Comune, dopo essere stato nominato assessore alla salvaguardia dell’ambiente e alla manutenzione, il neo componente della seconda giunta Stasi, Damiano Viteritti, è chiamato pubblicamente ad affrontare una questione spinosa oltre che a vestire i panni del pompiere. C’è una lettera aperta, infatti, a firma di Stefano Viteritti, giovane genitore residente nell’area urbana di Corigliano che mette sul tavolo del neo assessore la situazione di disagio e abbandono in cui versa il plesso scolastico di “Madonna della Catena”. Lo fa, mettendo in luce tutti i “guai” della struttura ed evidenziando come, fino ad oggi, tutti gli appelli lanciati all’indirizzo dell’Amministrazione comunale, affinché intervenisse, sono ripetutamente caduti nel vuoto.  

La lettera aperta di Viteritti a Viteritti, si apre con un messaggio di congratulazioni e auguri di buon lavoro e poi entra subito nel vivo della vicenda, portando a conoscenza dell’amministratore «la situazione non più tollerabile, che riguarda in particolare una struttura scolastica situata nell’area urbana dello scalo di Corigliano, precisamente il plesso Madonna della Catena».

La struttura in questione, nelle more della missiva, sarebbe priva di una manutenzione adeguata e ciò nel corso dei decenni trascorsi ha provocato un deterioramento di quelli che sono i luoghi e gli arredi frequentati e usati dai giovani alunni, dalle insegnati e da tutto il personale scolastico. Stefano Viteritti descrive, così, lo stato dei bagni usati dai bambini che «sono totalmente privi di ogni basica sicurezza igienica e strutturale, con tubature mancanti o mangiati dalla ruggine. Situazioni queste – aggiunge - altamente dannose per la salute dei nostri figli».

Poi l’inciso: «Molte sono state le segnalazioni e gli appelli, inviati all’assessore uscente Donatella Novellis – precisa Stefano Viteritti - che procrastinava il tutto senza dare segnali di reale interesse riguardo la questione... Più volte la scuola stessa, ha inoltrato mail che chiedevano interventi a riguardo. Io stesso ho contattato l'assessore, ricevendo rassicurazioni che alla fine non hanno portato a nulla».

La goccia ha fatto traboccare il vaso. Da qui l’invito, l’invocazione all’assessore – suo omonimo – affinché intervenga. «Non è più accettabile portare i nostri figli in una scuola che è lontana anni luce da quelle che dovrebbero essere le normali disposizioni di sicurezza. Da genitore le chiedo di intervenire con decisione e di risolvere un qualcosa che non dovrebbe esistere in un comune importante come il nostro. Le chiedo di intervenire al più presto per esercitare la funzione per la quale è stato nominato in questa giunta, credendo fermamente che il suo operato sarà esclusivamente al servizio della collettività».

Vivere da persone normali, in una città normale dovrebbe essere la normalità. L’anormalità, invece, è chiedere le cose normali come se fossero straordinarie. Finora è sicuramente mancata qualcosa, sperando che d’ora in poi tutto cambi davvero. Senza gattopardesche acrobazie.   

In copertina: il plesso scolastico "Madonna della Catena", nel riquadro a sinistra Stefano Viteritti, nel riquadro a destra Damiano Viteritti

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.