17 ore fa:Il comune di Villapiana, è all'esame della Corte dei Conti
17 ore fa:La Calabria sotto i riflettori della Rai: domani la prima delle due puntate di “Linea Verde”
29 minuti fa:Inizia la movida estiva a Co-Ro ma la strada di Fabrizio Piccolo è piena di immondizia
17 ore fa:"Legalità' e sicurezza in Calabria": Europa Verde-Verdi esprime soddisfazione per l'approvazione del progetto
1 ora fa:U' San Giuvanni e quell'antico "patto" del comparaggio che nasce da... U' Pùpulu
2 ore fa:8 ore e 35 minuti da Reggio Calabria a Sibari, in una regione che vuole fare turismo. Ma fate sul serio?
18 ore fa:“Il Coraggio della Vergogna”: a dieci anni dalla presentazione del libro di Carlo Di Noia
18 ore fa:Adesso il congedo di paternità, è riconosciuto anche nel pubblico impiego
18 ore fa:La Vignetta dell'Eco
18 ore fa:Un’immersione nelle acque calabresi alla scoperta del Piroscafo Torino

Oriolo, 1,4milioni per dare nuova vita al Polo teatrale La Portella

1 minuti di lettura

ORIOLO - 1.400.000,00 euro per dare nuova vita alla Portella.

Tale è il finanziamento che deriva dai fondi CIS (Contratto istituzionale di sviluppo) assegnato al comune di Oriolo.

Il contratto di finanziamento è stato sottoscritto nella affascinante cornice di Tropea, alla presenza del ministro Mara Carfagna, della sottosegretaria per il Sud  Dalila Nesci e del presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto, nel corso di  un incontro con i sindaci per l'approvazione  CIS Calabria "Svelare la Bellezza".

Va ricordato che alla Regione Calabria sono pervenute 1187 proposte progettuali e che ne sono state selezionate in prima istanza 890, di cui tra queste solo 110 sono state valutate di alta priorità e saranno immediatamente finanziate e cantierabili.

Tra le proposte ad alta  priorità rientra  appunto anche quella presentata dal Comune di Oriolo avente ad oggetto la riqualificazione Polo Culturale Teatrale “La Portella – San Giacomo”  per un importo di 1.400.000,00 euro.

Gli interventi finanziati dal CIS saranno realizzati nel centro storico e riguardano, nel dettaglio, oltre la riqualificazione culturale del Polo Teatrale "La Portella", anche quella di Porta San Giacomo ed il piccolo teatro che si trova nei pressi della stessa.

La proposta progettuale presentata e approvata è molto articolata al suo interno e prevede, oltre alla riqualificazione dei siti, una serie di attività di animazione e valorizzazione per quello che rappresenta il maggiore attrattore turistico di Oriolo, cioè il centro storico.

«Il nostro centro storico - ha dichiarato il sindaco di Oriolo Simona Colotta -  ha un grande potenziale turistico che già sta esprimendo attraverso una serie di attività progettuali già finanziate e che va incentivato ancor più. Del resto il progetto è stato ammesso perché risultato particolarmente innovativo e contestualizzato al CIS che ha inteso “Svelare Bellezza”. Al CSI si è lavorato intensamente in questi mesi, sia come singolo Comune che in concertazione con gli altri sindaci del territorio, con i quali ci siamo incontrati e confrontati più volte, per elaborare proposte progettuali condivise e portare avanti una visione di territorio. Come Comune di Oriolo possiamo dire che il lavoro è stato veramente tanto, arrivando alla elaborazione e presentazione di ben 19 proposte progettuali.  E ciò ci fa ben sperare anche per i restanti 780 progetti che verranno valutati prossimamente. Una capacità progettuale riconosciuta ed apprezzata dal Sottosegretario Nesci che ha definito, il nostro, un lavoro eccellente tanto da semplificarne le valutazione. Non è poca la soddisfazione per un importante risultato di squadra che ha premiato la serietà, la competenza e l’amore per il proprio territorio di tutti, sindaco, amministratori e tecnici coinvolti nell’elaborazione del progetto».

Andrea Mazzotta
Autore: Andrea Mazzotta

(Cosenza, 1978) Laureato in giurisprudenza, giornalista pubblicista, appassionato di comunicazione e arte sequenziale, è stato direttore della Biblioteca delle Nuvole di Perugia, direttore editoriale delle Edizioni NPE, coordinatore editoriale per RW-LineaChiara, collaborando con diverse realtà legate al settore dell'editoria per ragazzi. Collabora con il Quotidiano del Sud, Andersen, Lo Spazio Bianco, Fumo di China. E' un fedele narratore delle Cronache della Contea, luogo geografico e concettuale nel quale potenzialmente può succedere di tutto. E non solo potenzialmente.