14 ore fa:Campana, domato l’incendio in prossimità dell’Incavallicata
18 ore fa:Ritrovato l'80enne disperso in Sila: sta bene
12 ore fa:Co-Ro, al via il Workshop Internazionale di Fisica nucleare e subnucleare
13 ore fa:Da Caloveto alla conquista di Milano: Pasquale Pometto è il re della pizza meneghina
11 ore fa:A Co-Ro un lunedì tra musica e arte: in concerto il cantautore Francesco Baccini
7 ore fa:Laurenzano è il miglior giovane libero d'Europa e trascina l'ItalVolley alla vittoria
10 ore fa:Centro storico di Rossano: cambia la viabilità in occasione della festa di San Nilo
15 ore fa:Antonello Cetera, il Mister della “Volley Murialdo Rossano”, compie 40 anni di attività
16 ore fa:Co-Ro, da vittima di estorsione a imputato per lesioni aggravate: assolto per insussistenza dei fatti
11 ore fa:Maltempo, domani allerta “arancione” per 111 Comuni del cosentino

Princi: «Bandi rivoluzionari destinati a 585 giovani calabresi, per ridurre il gap conoscenze-lavoro»

2 minuti di lettura

CATANZARO - «Stiamo investendo oltre 4 milioni di euro in un bando rivoluzionario, che prevede per la prima volta che ad essere finanziati saranno quegli enti di formazione che offriranno percorsi coerenti con i bisogni occupazionali reali del nostro Territorio».

È così che il vicepresidente della Regione Calabria, Giusi Princi, presenta l’Avviso pubblico che da oggi darà attuazione al Sistema formativo regionale dell’Istruzione e Formazione professionale (IeFP) attraverso i percorsi duali, ovvero percorsi di apprendimento che consentano agli adolescenti di assolvere l’obbligo di istruzione tramite attività basate sull’alternanza formazione-lavoro.

È un modello formativo molto diffuso nel centro Europa, che riduce il divario tra conoscenze e competenze tecnico-pratiche; inoltre, a conclusione del percorso duale, consegna agli allievi una qualifica professionale di livello III EQF spendibile nel modo del lavoro. In questa prima fase saranno 15 i percorsi attivati, per un totale massimo di 225 allievi ed una dotazione finanziaria pari a 4.108.851,00 euro.

L’intento è di favorire esperienze professionalizzanti finalizzate ad orientare i giovani calabresi nel mercato del lavoro, a ridurre i tempi di passaggio tra l’esperienza formativa e quella professionale, a migliorare le condizioni di accesso nel mondo del lavoro. Il Sistema Formativo Regionale è “bipolare”, concepito per dare priorità sia al giovane, alle sue abilità e aspettative, sia ai fabbisogni espressi dal mercato del lavoro sul Territorio di riferimento. Il punto di equilibrio tra queste due necessità, spesso non convergenti tra loro, rappresenta il segno distintivo della nuova programmazione targata Occhiuto.

«Le connessioni tra queste due sfere di necessità devono essere immediate e non lasciate all’incertezza di un matching casuale. Per questi motivi, come Giunta regionale abbiamo ritenuto indispensabile orientare le prossime attività formative verso profili professionali coerenti rispetto alle richieste occupazionali espresse dalle imprese calabresi e censite negli studi condotti da UnionCamere e Anpal - ha spiegato il vicepresidente Princi - A tal fine, nel bando è stata inserita una premialità a quegli enti che formano i profili richiesti».

Contestualmente, è stato pubblicato un altro Avviso, per l’individuazione e la gestione dell’offerta formativa pubblica di base e trasversale dell’apprendistato professionalizzante, ai sensi dell’art. 44 del d.lgs. n. 81 del 15/06/2015. Quest’ultima iniziativa sostiene i percorsi per la formazione esterna in apprendistato professionalizzante organizzati da agenzie formative accreditare sul territorio regionale e rivolti ai giovani inseriti nelle aziende locali con un contratto di apprendistato: 24 i percorsi che saranno finanziati, per un totale di circa 360 allievi ed uno stanziamento complessivo di 248.589,00 euro (che potrebbero essere incrementati nel prossimo futuro).

«I due Avvisi pubblicati sono il primo esempio di attività amministrativa orientata ad una sempre maggiore oggettività ed alla semplificazione metodologica. Redigerli in tempi così ristretti è stato possibile solo grazie all’abnegazione di tutto il personale e dei Dirigenti del Dipartimento Istruzione Formazione e Pari Opportunità»,  ha concluso Giusi Princi.

(Fonte regione.it)

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.