5 ore fa:Covid, la Calabria oggi piange 14 vittime di cui 5 in provincia di Cosenza
2 ore fa:Il Palazzo Taverna di Co-Ro «sia valorizzato nel rispetto della storia di Schiavonea»
3 ore fa:Ecomafie, D'Ippolito (M5S): «Combattere le organizzazioni criminali con norme precise, severe e moderne»
4 ore fa:Domani imperdibile appuntamento al Teatro Garden di Rende: il live di Fabio Concato
4 ore fa:Il cuore grande di Cariati: colletta popolare per arredare l'ospedale (prossimo a riaprire)
5 ore fa:Porto di Co-Ro, nominato il progettista che preparerà le relazioni per acquisire le aree di alaggio e varo
3 ore fa:Rende, due furti in 48ore in due supermercati: individuati i responsabili
4 ore fa:Sapia confermato segretario Fai-Cisl, Smurra: «Valido interlocutore per progetti di crescita e sviluppo»
1 ora fa:Sei un aspirante imprenditore e hai meno di 30 anni? L'Unical ha un percorso per te
4 ore fa:Ospedale di Cariati, continuano le iniziative “dal basso”: partita una raccolta fondi per arredi e suppellettili

Esplorare la Sila facendo trekking… con gli asini

1 minuti di lettura

LONGOBUCCO – Inerpicarsi lungo un sentiero tortuoso nel cuore della Sila Greca longobucchese accompagnati dal passo lento e sicuro degli asini. Un’esperienza suggestiva, un trekking sicuramente differente da tutti gli altri, per godere appieno delle bellezze dei luoghi visitati.

Un’idea nata anni fa dai tour operator de “Le vie della Perla” che tra i tanti pacchetti viaggio, pensati appositamente per scoprire e riscoprire la Calabria, propongono ai turisti anche questo particolare servizio offerto dalla guida Domenico Flotta.

Partendo dalla piazza di Longobucco si sale lungo “La via della miniera” percorrendo quella che è stato rinominato come il “Sentiero dell’Inglese” chiamato così in ricordo dello scrittore Norman Douglas che, avendolo percorso durante il suo viaggio in Calabria, lo ha poi descritto nel suo libro “Old Calabria”.

Da qui, tra la fitta vegetazione e i castagni secolari è possibile scorgere in lontananza l’azzurro dello Jonio. Uno degli spettacoli che la Calabria è in grado di offrire: sentire l’odore dei boschi e al contempo vedere il mare.

Il rumore sordo e cadenzato degli zoccoli sui sassi e sulla terra vi saprà accompagnare in un viaggio a ritroso nel tempo alla scoperta di una natura rigogliosa.

Senza dimenticare anche la “comodità” che questo viaggio offre: infatti saranno gli asini a trasportare le eventuali vettovaglie per potersi poi fermare per un pic-nic.

Ma il percorso nel territorio di Longobucco è solo uno dei tanti proposti. Si può infatti concordare una passeggiata meno impegnativa lungo le sponde del Cecita, o una gita alla scoperta del Parco del Cupone.

Escursioni, con una guida di trekking esperta, della durata di 3/4 ore circa adatto a tutti, anche ai bambini. Un’esperienza da non perdere per gli amanti del trekking e degli animali.

Per saperne di più potete visitare il sito https://www.leviedellaperla.it/

Giusi Grilletta
Autore: Giusi Grilletta

Da sempre impegnata in attività per il prossimo, è curiosa, gentile e sensibile. Laureata in Scienze Umanistiche per la Comunicazione, consegue la magistrale in Teoria e Metodi per la Comunicazione presso l’Università degli Studi di Milano. Continua oggi i suoi studi in Pedagogia per ampliare le sue conoscenze. Ha lavorato presso agenzie di comunicazione (Lenin Montesanto Comunicazione e Lobbing) e editori calabresi (Falco Editore). Si è occupata di elaborare comunicati stampa, gestire pagine social, raccogliere e selezionare articoli per rassegne, correggere bozze e valutare testi inediti. Collabora come specialista SEO e comunicazione presso sviluppatori di siti internet. Appassionata di scrittura, partecipa a corsi creativi presso il Giffoni Film Festival e coltiva la sua passione scrivendo ancora oggi racconti (editi Ilfilorosso) che trasforma in audio-racconti pubblicati sul suo canale YouTube. Ama la letteratura, l’arte, il teatro e la cucina.