6 ore fa:Lo spoke ancora in sofferenza, Castrovillari fa quadrato attorno al suo ospedale
6 ore fa:Saccomanno ringrazia la Calabria «per il risultato straordinario della Lega alle ultime elezioni»
4 ore fa:Laboratorio creativo a Corigliano-Rossano per il progetto Green future Erasmus+
7 ore fa:Annunziata, entra in funzione il nuovo reparto di Ginecologia
8 ore fa:Autonomia differenziata, Graziano e De Nisi (Azione) chiedono ai deputati di votare "No"
5 ore fa:Elezione diretta del premier e abolizione dei senatori a vita: approvato Ddl costituzionale al Senato
9 ore fa:Gallo alla mobilitazione Coldiretti Calabria "basta cinghiali": «La Regione farà la sua parte»
5 ore fa:Presto gemellati i comuni di San Cosmo Albanese e quello albanese di Mirdita
7 ore fa:Brucia l'alto Jonio: incendi a Iti, Piana Caruso e Sibari
8 ore fa:Apprendimento, promozione territoriale e divertimento: numeri raddoppiati per il “Calabria Summer Camp 2024”

Calabria finalista con il Castagno di Grisolia all'Italian Tree of the Year 2021

2 minuti di lettura

GRISOLIA - Il 20 settembre è iniziata la fase finale dell’Italian Tree of the Year 2021. Il concorso si inserisce all’interno del contest internazionale European Tree of the Year, organizzato ogni anno dall’EPA (Environmental Partnership Association) da ormai dieci anni. L’Italia ne fa parte dal 2019, grazie alla Giant Trees Foundation Onlus (GTF) e al MIPAAFT (Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali).

Gli alberi «sono creature concrete ma spinte da una forza di eleganza» - frase di Erri De Luca che si legge sulla prima pagina del documento Alberi Monumentali d’Italia del MIPAAFT. Sono una connessione tra passato, presente e futuro e lo sono tra popolazioni, territorio e ambiente. Sono portatori di vita e, soprattutto, di storie. Ed è proprio con l’intento di raccontarle che è nata questa iniziativa.

A differenza del concorso europeo, la GFT sceglie ogni anno un determinato albero: il 2019 è stata la volta delle querce, il 2020 invece quella dei platani. L’edizione 2021 vede in gara i castagni (Castanea sativa) monumentali – dove, ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n. 10, per monumentale si intende un albero che presenti almeno un carattere di età, eccezionalità, rarità, particolarità, rilevanza o importanza.

Nei mesi scorsi i cittadini italiani hanno avuto la possibilità di segnalare un albero appartenente alla specie in concorso. Dopodiché un’apposita giuria, formata da membri del Comitato Scientifico della GTF e del MIPAAF, ha selezionato i quattro finalisti, uno per ogni macroregione italiana. Il verdetto è stato annunciato durante il TreeArt Festival di Buttrio (Udine), tenutosi la terza settimana di settembre.

Uno dei finalisti è il Castagno di Grisolia, situato nella porzione calabrese del Parco Nazionale del Pollino, in provincia di Cosenza. Con un’altezza di otre 16 metri e una circonferenza di oltre 13, è il quarto castagno più grande della penisola. Si tratta di un esemplare con due caratteristiche uniche: ha il tronco completamente cavo, che lo rende visitabile dall’interno, ed è protetto da altri due enormi castagni.

La peculiarità di trovare tre castagni così grandi tutti vicini è esempio unico in Italia, ed è una testimonianza di quando questi alberi costituivano un bene prezioso per le popolazioni montane. Consapevolezza che, fortunatamente, hanno saputo conservare nel tempo e grazie alla quale ancora oggi, dopo ben 850 vita, possiamo ammirare la forza e l’estrema generosità di questi giganti.

Attualmente, sul sito della Giant Trees Foundation Onlus, è possibile offrire il proprio supporto all’albero che si preferisce. Ogni cittadino ha a disposizione fino a 50 voti: si può votare una volta al giorno fino al 20 novembre e di volta in volta si può scegliere un castagno diverso. Farlo è semplice: basta selezionare il prescelto sul sito e confermare la votazione tramite mail.

Il 21 novembre, Giornata Nazionale dell'Albero, sarà reso pubblico il vincitore del contest Tree of the Year per l'Italia. Lo stesso albero concorrerà per il titolo di European Tree of the Year. Ogni voto rappresenta la voce di questi giganti che, come recita il motto della GTF, si prendono cura di noi. E perciò noi dovremmo fare lo stesso.

(Fonte foto gigant trees fondation)

 

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.