8 ore fa:Crisi Stasi: l'unica soluzione è ricucire lo strappo con i dissidenti. Opposizione compatta: «Maggioranza senza numeri»
6 ore fa:Scoperto il mistero delle tende ProCiv: sono una discarica di “accessori contaminati”
7 ore fa:Infrastrutture, nuova mappatura reti TEN-T entro la fine dell'anno «ma lo Jonio è fuori»
9 ore fa:A San Basile anno nuovo, scuola nuova. Tamburi: «Edificio da guinness dei primati»
9 ore fa:REGIONALI 2021 - Mannarino (Circoscrizione Nord): «Terme Luigiane, sì ad ascolto no a provocazioni»
7 ore fa:Corigliano-Rossano, Salvini fa tappa a Schiavonea. Ecco quando
8 ore fa:E se il Gigante di Pietra di Campana non fosse un guerriero?
8 ore fa:Tutti pazzi per il campione Lavia un «talento che porta alto il nome di Corigliano-Rossano»
10 ore fa:Trebisacce, l’Istituto “Aletti” festeggia il ritorno a scuola
8 ore fa:Gal Pollino, sono 23 le aziende che hanno aderito Distretto del cibo calabro-lucano

Media e Società digitale, l’innovativo corso di laurea lanciato dall’Unical

3 minuti di lettura

RENDE - Il nuovo bando d’ammissione dell’Unical permetterà ai neodiplomati di scegliere tra corsi di nuova attivazione e corsi che sono stati rinnovati nel percorso e negli obiettivi formativi. Tra i corsi di nuova attivazione troveranno Media e Società digitale. Il corso ha l’obiettivo di formare laureati con forti competenze nei settori della comunicazione digitale e multimediale, soprattutto all’interno delle istituzioni pubbliche e delle organizzazioni sociali e nell’ambito del cinema e degli audiovisivi.

Cosa si studia in questo corso? I media e le forme di comunicazione visuale, il cinema, la fotografia, il documentario, la società contemporanea nei suoi sviluppi sociali, politici e tecnologici. A che tipo di studente si rivolge questo corso? A chi vuole lavorare nella comunicazione; a chi vuole orientarsi nella nuova società digitale, a chi è affascinato dal cinema, dai media e dalle nuove pratiche dell’immagine. L’offerta del corso permetterà infatti di formare persone in grado di interpretare, muoversi e lavorare nel mondo dei media e della comunicazione, in istituzioni ed enti pubblici e privati, in una società nuova, orientata dagli sviluppi della tecnologia.

Cosa c'è di innovativo nel corso di laurea? Il corso di laurea integra lo studio dei media e della comunicazione con lo studio delle scienze politiche, giuridiche e sociali e offre un percorso di acquisizione di competenze teoriche e pratiche delle forme della comunicazione contemporanea. Il corso offre una didattica integrata basata sull’alternanza tra lezioni in aula e nei laboratori audiovisivi e multimediali, per permettere agli studenti di raggiungere una formazione completa e di costruire profili professionali adatti ad affrontare le sfide e le trasformazioni sociali in atto, a gestire le nuove forme di comunicazione della società contemporanea e le problematiche legate alla società digitale.

Come sono organizzate le lezioni? Una parte della didattica si svolge all’interno delle aule del campus, un’altra parte all’interno dei laboratori del Dipartimento, così come nelle sale di teatro e di cinema del campus, dove gli studenti potranno seguire laboratori e workshop, svolgere esercitazioni e partecipare a progetti di gruppo o individuali. Quali sono gli sbocchi professionali dopo la laurea? Dal redattore di testi per il web all’autore di serie tv; dal copywriter, al critico cinematografico; dall’ufficio stampa all’esperto di comunicazione per aziende profit e non profit, per enti pubblici e politici; dall’organizzatore di eventi culturali, al manager di imprese culturali e sociali.

Sono previste attività di tirocinio all’estero o stage presso aziende o enti italiani? Sono previsti tirocini presso aziende ed enti italiani, come percorsi di formazione all’estero, in particolar modo attraverso il programma Erasmus. Gli studenti che intenderanno intraprendere tali percorsi potranno contare su accordi con enti italiani ed esteri in grado di offrire stage o attività di formazione ad hoc per i nostri studenti. Il corso di studio prevede due percorsi formativi. Quali sono le differenze? Proprio perché il mondo della comunicazione nella nuova società digitale è sempre più ampio e differenziato, il corso offre due percorsi organici, permettendo così agli studenti di formarsi su aspetti e ambiti specifici, dal cinema e i media alle forme della comunicazione politica e sociale.

Come si accede al corso? In fase di ammissione anticipata l’accesso al corso è regolato dal superamento del Tolc-E. In fase di ammissione standard (bando attivo dal 14 luglio al 26 agosto 2021) la graduatoria sarà compilata in base al voto di diploma. Quanti sono i posti previsti? Per l'anno accademico 2021/2022, il Corso di Laurea in Media e Società digitale prevede un numero programmato di 100 posti, di cui 4 disponibili per studenti e studentesse internazionali extra UE. I posti disponibili per la fase di ammissione standard sono 88.

Dove trovo il bando? Su unical.it/ammissione. Che lauree magistrali potrei frequentare dopo la triennale? Le magistrali che offrono un percorso formativo per sbocchi occupazionali nel campo della comunicazione pubblica e istituzionale; gestionale, aziendale ed economica; del marketing; della pubblicità; della comunicazione politica; dei linguaggi dei media digitali; del mondo dell’editoria; del cinema. Ma anche le magistrali che offrono una formazione specialistica nelle scienze sociali, nella filosofia del linguaggio, nelle discipline storiche, giuridiche e politologiche affrontate nel triennio. 

(fonte foto smeup)

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.