13 ore fa:Fu la Panaghia la prima chiesa di Rossano? C'è un indizio storico
21 ore fa:Cosa si dice nella Calabria del nord-est: una settimana di notizie
18 ore fa:Era stato stato accusato di violenza, assolto un agente di polizia
16 ore fa:Imposte e Documento unico di Programmazione, torna a riunirsi il Consiglio comunale
13 ore fa:Il purgatorio è finito: la Rossanese è l’Eccellenza
20 ore fa:Viaggio tra i Feudi della Sila Greca - Calopezzati, dai Caputo alla scomparsa di Covella Ruffo
12 ore fa:Conte arriva a Corigliano-Rossano e con Stasi è amore a prima vista: «È una garanzia»
17 ore fa:La Lega Navale incontra l'Esecutivo: in vista nuovi progetti per Corigliano-Rossano
19 ore fa:VOLLEY FEMMINILE - Sconfitta interna "indolore" per la Caffe San Vincenzo: quarto posto blindato
10 ore fa:La Straface inaugura nuova punto politico a Rossano e parla di turismo: «Ci ispireremo a Tropea»

Corigliano-Rossano, randagismo: interventi finalizzati a tutelare e contenere i branchi storici

1 minuti di lettura

CORIGLIANO-ROSSANO - Ogni anno vengono abbandonati per strada, centinaia di cani. Questi animali finiscono per trovare la morte a causa di malattie, malnutrizione e maltrattamenti perpetrati da cittadini infastiditi dalla loro presenza. Molti poi, muoiono travolti in incidenti stradali dove anche viaggiatori coscienziosi rischiano la vita nel tentativo di scansare l'animale.

È quanto si apprende da un comunicato stampa della città di Corigliano-Rossano.

Da inizio 2021 ad oggi sono stati 97 i cani recuperati sul territorio, sia con interventi in urgenza che programmati. Interventi finalizzati principalmente a contenere i branchi storici, interrompendo le nuove nascite attraverso la cattura e la sterilizzazione degli esemplari femmina.

 Un lavoro immane che viene portato avanti dagli Uffici nonostante le procedure farraginose di una normativa che andrebbe rivista.

Abbiamo realizzato una nuova locandina al fine di informare il cittadino sulla prassi da seguire per le segnalazioni e su come queste vengono gestite dagli organi competenti e cioè la Polizia Municipale che riceve le segnalazioni, i Servizi Veterinari che coordinano le Unità di Cattura (da oltre un mese inattive) ed il Servizio Randagismo/Tutela Animali che predispone gli interventi programmati.

 Siamo consapevoli del fatto che ci sia ancora tanto da fare per arginare un fenomeno annoso e degradante ma serve la collaborazione di tutti specie di chi possiede un cane ed è tenuto per legge a munirlo di microchip e nel caso in cui l'animale vivesse in una campagna o comunque in luoghi non sottoposti a giornaliero controllo, a sterilizzarlo per contenere la nascita di nuove cucciolate non desiderate

In questo contesto, seppur complesso e lacunoso, un plauso va a tutti i volontari che operano sul nostro territorio, senza il loro supporto rischieremmo una situazione di maggiore difficoltà rispetto a quella attuale. 

Per visionare la locandina clicca qui

(fonte foto laleggepertutti)

 

Redazione Eco dello Jonio
Autore: Redazione Eco dello Jonio

Ecodellojonio.it è un giornale on-line calabrese con sede a Corigliano-Rossano (Cs) appartenente al Gruppo editoriale Jonico e diretto da Marco Lefosse. La testata trova la sua genesi nel 2014 e nasce come settimanale free press. Negli anni a seguire muta spirito e carattere. L’Eco diventa più dinamico, si attesta come web journal, rimanendo ad oggi il punto di riferimento per le notizie della Sibaritide-Pollino.