3 ore fa:Castrovillari: le associazioni incontrano La Regina per parlare dei problemi dell'ospedale
4 ore fa:Montalto, smaltiva illecitamente oli esausti e altri rifiuti: denunciato
2 ore fa:Molinaro (Lega): «Sul Consorzio di Trebisacce molte falsità e “pacchi” rifilati dalla Regione»
4 ore fa:Statale 106, anche il comitato Magna Graecia "spinge" per l'ammodernamento attraverso il Recovery Fund
18 ore fa:Corigliano-Rossano, Romano (Verdi) fa il punto sulla questione Enel: «Energie green o bonifica»
2 ore fa:«La storia delle donne è la storia stessa del rispetto per la dignità di tutti, a cominciare dalle persone più fragili»
18 ore fa:Covid, Calabria, Scuola... pronti a chiudere ora per ripartire meglio domani. E i giovani?
3 ore fa:Strada Longobucco mare, dalla Regione arriva la conferma: i lavori non si fermeranno
2 ore fa:Gratteri: «Occorre un sistema penale a livello Europeo per combattere efficacemente le mafie»
4 ore fa:Ha violato la sorveglianza speciale, i carabinieri lo beccano in stazione

Castrovillari: Lo Prete sui troppi e frequenti incidenti dei Ponti di Virtù: «Intervenire per la sicurezza»

1 minuti di lettura

CASTROVILLARI - Quello della sera del 20 gennaio è solo l'ultimo dei diversi incidenti che Castrovillari ha registrato sui Ponti di Virtù, sulla Sp24, che collegano il centro da contrada Vigne: una delle porte principali della città. In questo caso si tratta di due giovani che sono letteralmente volati nella scarpata sottostante rimanendo feriti in una dinamica che ha reso necessario, tra gli altri, l'ausilio della gru dei Vigili del Fuoco proveniente da Cosenza.

È per questo che l'accaduto fa scattare l'allarme nel palazzo di città ed il consigliere Carlo Lo Prete chiede di intervenire. È ormai per tutti, questo, un tracciato pericoloso e che ha bisogno di essere attenzionato, tanto che Lo Prete avrebbe già sollevato la questione in Provincia, direttamente all'ingegnere Le Piane ma senza dimenticare il lavoro che, per primo, deve fare il Comune di Castrovillari.
Se da un lato per Lo Prete è necessario "ricercare i giusti accorgimenti per trovare il compromesso della sicurezza", dall'altro l'ente comunale avrebbe già in mente di posizionare, nei pressi del punto in questione, bande e rallentatori.

Una delle cause dei consueti incidenti potrebbero essere gli agenti atmosferici che non permetterebbero un adeguato adattamento dell'auto alla pendenza del manto stradale, anche a velocità non elevate. Come riporta Gazzetta del Sud, l'amministrazione comunale avrebbe ottenuto dalla Regione e dal Ministero delle Infrastrutture una somma di 1 milione di euro per mettere in sicurezza i ponti, ma è sempre importante ricordare che si tratta di costruzioni datate e che probabilmente avrebbero bisogno di una più solida struttura per continuare a collegare la città con le contrade adiacenti. 

Paola Chiodi
Autore: Paola Chiodi

Curiosa, solare e precisa. Laureata in Comunicazione e Dams all'Università della Calabria, ha perfezionato gli studi con un Master in Giornalismo e Comunicazione insieme alle più grandi firme del panorama nazionale. Dal copywriting e la comunicazione per il web è entrata da subito nel mondo del giornalismo televisivo, come inviata e conduttrice di format, speciali e servizi. Si occupa di eventi culturali, per i quali è responsabile dell'ufficio stampa e cura la comunicazione istituzionale di associazioni e confederazioni nazionali. La sua più grande passione è l’arte, ma adora anche il vintage e il teatro (dalla commedia all’opera).